Rocche del Crasto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rocche del Crasto
Parco dei Nebrodi - Rocche del Crasto05.JPG
Le Rocche del Crasto
StatoItalia Italia
Regione  Sicilia
Provincia  Messina
Altezza1 315 m s.l.m.
Prominenza338 m
CatenaMonti Nebrodi
Coordinate38°00′43.45″N 14°44′12.46″E / 38.012069°N 14.736794°E38.012069; 14.736794
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Sicilia isola
Rocche del Crasto
Rocche del Crasto

Le Rocche del Crasto sono un rilievo alto 1.315 metri che appartiene alla catena dei monti Nebrodi, appartenenti all'Appennino siculo. Sono costituite prevalentemente da roccia calcarea dell'era mesozoica e ricadono nel territorio dei comuni di Alcara Li Fusi e di Longi, nella città metropolitana di Messina.

Orografia[modifica | modifica wikitesto]

Il rilievo presenta diversi specchi di faglia esposti che formano spettacolari pareti di roccia. La più interessante e lo specchio di faglia a strapiombo della Valle Calanna su cui nidifica l'aquila reale. Su uno dei suoi versanti si apre anche la Grotta del Lauro, ricca di stalattiti e stalagmiti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sul versante nord-occidentale, più in basso nidifica il grifone, reintrodotto qualche decennio fa in Sicilia.

Toponomastica[modifica | modifica wikitesto]

In lingua siciliana il termine crastu (italianizzato in crasto) indica il maschio della pecora, ma qui il toponimo deriva più probabilmente dal latino castrum del senso di 'fortezza' o, meglio, dal kastron bizantino.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sicilia