Roberto del Palatinato-Veldenz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roberto
Rupprecht von Pfalz-Veldenz.jpg
Conte Palatino e Duca di Veldenz
In carica 1543 – 1544
Nascita Zweibrücken, 1506
Morte Rocca di Gräfenstein, Merzalben, 28 luglio 1544
Luogo di sepoltura Alexanderskirche (Zweibrücken)
Padre Alessandro, conte palatino di Zweibrücken
Madre Margherita di Hohenlohe-Neuenstein
Consorte Ursula di Salm-Kyrburg

Roberto del Palatinato-Veldenz, in lingua tedesca: Ruprecht von Pfalz-Veldenz (Zweibrücken, 1506Rocca di Gräfenstein, 28 luglio 1544), fu conte palatino di Veldenz dal 1543 al 1544 e fondatore del ramo di Veldenz del casato del Palatinato-Zweibrücken.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Roberto nacque a Zweibrücken nel 1506 come il più giovane dei figli maschi di Alessandro, conte palatino di Zweibrücken e di sua moglie Margherita, figlia di Kraft VI, conte di Hohenlohe-Neuenstein. Alessandro aveva stabilito nel suo testamento la primogenitura sul Palatinato-Zweibrücken, che di conseguenza passò al fratello maggiore di Roberto, Luigi II. In quanto figlio più giovane, Roberto fu destinato al clero, divenendo canonico a Magonza, Colonia e Strasburgo. Nel 1524 suo fratello gli diede il prevostato di reddito di San Remigio con il Castello di San Michele e 1526, l'Ufficio di Lauterecken. Rinunciò alla carriera ecclesiastica nel 1529 e si sposò nel 1537. Alla morte di suo fratello Luigi, Roberto fu reggente dal 1533 al 1543 per conto di suo nipote minorenne Volfango, insieme alla madre di quest'ultimo Elisabetta d'Assia. Per il patto di famiglia di Marburg 1543 a Roberto fu concessa la contea di Veldenz, un territorio governato da suo nipote, il conte palatino Volfango. Roberto morì l'anno successivo e fu succeduto dal suo figlio Giorgio Giovanni.

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Roberto sposò Ursula di Salm-Kyrburg (c. 1515 – 24 July 1601), figlia del vilgravio e renegravio Giovanni VII, il 23 giugno 1537 ed ebbero i seguenti figli:

  1. Anna (1540 – 1586)
  2. Giorgio Giovanni I (1543 – 1592)
  3. Ursula (1544 - data di morte sconosciuta)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN3686706 · GND (DE134247663 · CERL cnp01142314