Rob Roy (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rob Roy
Titolo originaleRob Roy
Dalziel Brothers - Sir Walter Scott - Rob Roy in the Crypt of Glasgow Cathedral.jpg
Rob Roy nella cripta della cattedrale, illustrazione del 1886
AutoreWalter Scott
1ª ed. originale1817
Genereromanzo
Sottogenerestorico
Lingua originale inglese

Rob Roy è un romanzo storico di Walter Scott apparso nel 1817. Ruota intorno alle vicende di Frank Osbaldistone, figlio di un mercante inglese che si reca nelle Highlands scozzesi per recuperare un debito estorto a suo padre. Robert Roy MacGregor, da cui l'opera prende il nome, compare diverse volte ma non è il personaggio principale. In effetti la scena si sposta in Scozia solo a metà circa del libro.

È stato pubblicato anche dall'Editore Black Cat.

Personaggi in Rob Roy[modifica | modifica wikitesto]

(lista incompleta)

  • Nicol Jarvie, un sovrintendente (bailie)
  • Francis Osbaldistone (Frank), figlio di un mercante inglese. È il personaggio principle del romanzo
  • Rashleigh Osbaldistone, suo cugino, il "cattivo" del romanzo
  • Robert Roy MacGregor Campbell, il ribelle scozzese conosciuto come Rob Roy. Anche se il libro riporta il suo nome, non è il personaggio principale del romanzo.
  • Helen MacGregor, sua moglie
  • Andrew Fairservice, un astuto giardiniere
  • Diana Vernon, abitante di Osbaldistone Hall. Alla fine del romanzo diventa la moglie di Francis Osbaldistone.
  • il capitano Thornton, un coraggioso e nobile ufficiale britannico

Riferimenti culturali[modifica | modifica wikitesto]

  • Una marca di whisky scozzese, Bailie Nicol Jarvie, ha preso il nome da un personaggio del romanzo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]