Riserva speciale di Kalambatritra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Riserva speciale di Kalambatritra
Tipo di area Riserva speciale
Codice WDPA 5027
Class. internaz. IUCN category IV
Stato Madagascar Madagascar
Provincia Fianarantsoa e Toliara
Superficie a terra 282,55 km²
Provvedimenti istitutivi 1959
Gestore ANGAP
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Madagascar
Riserva speciale di Kalambatritra
Riserva speciale di Kalambatritra
Sito istituzionale

Coordinate: 23°22′S 46°30′E / 23.366667°S 46.5°E-23.366667; 46.5

La riserva speciale di Kalambatritra è una area naturale protetta ubicata nel Madagascar sud-orientale.[1]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La riserva è situata a circa 55 km ad est di Betroka ed è dominata dal massiccio di Kalambatritra.
È attraversata da 3 grandi fiumi, l'Ihosy, l'Ivahona e la Manambola, tutti affluenti dell'Onilahy.[2]

I Bara sono il gruppo etnico dominante della regione e attorno alla riserva sorgono numerose sepolture rituali di questa etnia, ricavate in grotte naturali.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Circa il 45% del territorio della riserva è ricoperto da una densa foresta pluviale primaria mentre il restante territorio è dominato dalla savana.[3]

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Tra i mammiferi presenti nella riserva vi sono 6 specie di lemuri, di cui il lemure dal collare (Eulemur collaris), l'apalemure grigio (Hapalemur griseus) e il katta (Lemur catta) sono facilmente osservabili nelle ore diurne; mentre il microcebo rosso (Microcebus rufus), il lepilemure di Wright (Lepilemur wrighti) e l'aye-aye (Daubentonia madagascariensis) hanno invece abitudini notturne e sono di più difficile avvistamento.[3]
La riserva ospita colonie di numerose specie di pipistrelli, tra cui Rousettus madagascariensis, Eidolon dupreanum, Taphozous mauritianus, Hipposideros commersoni, Miniopterus majori, Miniopterus manavi, Miniopterus sororculus, Myotis goudoti, Mormopterus jugularis e Scotophilus robustus.[1]
Molto ricca l'avifauna con 72 differenti specie, il 16% delle quali sono endemiche della riserva; tra di esse meritano una menzione il germano di Meller (Anas melleri), l'albanella del Madagascar (Circus macrosceles), la colomba azzurra del Madagascar (Alectroenas madagascariensis), la ghiandaia marina di Crossley (Atelornis crossleyi) e il vanga di Pollen (Xenopirostris polleni).[4]
Ricca anche l'erpetofauna che annovera una ventina di specie di rettili (tra cui Calumma andringitraense, Uroplatus malama e Uroplatus malahelo) e 22 specie di anfibi (tra i quali Boophis occidentalis, Boophis periegetes, Boophis viridis, Gephyromantis spiniferus, Laliostoma labrosum, Mantidactylus aerumnalis, Spinomantis guibei).[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Kalambatritra Special Reserve, in World Database on Protected Areas. URL consultato il 16 giugno 2013.
  2. ^ Riserva speciale di Kalambatritra, in Madagascar National Parks. URL consultato il 16 giugno 2013.
  3. ^ a b Irwin MT, Samonds KE and Raharison J-L, A biological inventory of the lemur community of Réserve Spéciale de Kalambatritra, South-Central Madagascar (PDF), in Lemur News, vol. 6, 2001, pp. 24-28.
  4. ^ BirdLife International (2013), Important Bird Areas factsheet: Kalambatritra Special Reserve, birdlife.org.
  5. ^ Andreone F & Randrianirina JE, The amphibians and reptiles of Kalambatritra, a little-known rainforest of south-eastern Madagascar (PDF), in Boll. Mus. reg. Sci. nat. Torino, vol. 14, nº 1, 2007, pp. 179-190.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Madagascar Portale Madagascar: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Madagascar