Rimini Fiera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Rimini Fiera è la media company fieristica della città di Rimini.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime manifestazioni fieristiche di Rimini si svolsero nel dopoguerra, al Grand Hotel, con esposizioni dedicate al settore alberghiero. Negli anni cinquanta nasce la MAPIR Mostra dell'Artigianato riminese. Tra gli anni sessanta e settanta vengono costruiti i primi padiglioni del vecchio quartiere e costituito (1972) l'Ente Autonomo Fiera di Rimini.

Tra gli anni ottanta e novanta vengono costruiti ulteriori padiglioni e all'attività fieristica si affianca quella congressuale.

Lo sviluppo del portafoglio manifestazioni, la crescita del tasso d'internazionalità, l'aumento esponenziale di espositori e visitatori apre la strada, nella seconda metà degli anni novanta, al progetto di realizzazione di un nuovo quartiere fieristico da realizzarsi a nord della città e la cui prima pietra viene posata nel giugno 1999.

Il nuovo quartiere fieristico verrà costruito a tempo di record e sarà portato a termine nel 2001.

Rimini Fiera SpA[modifica | modifica wikitesto]

L'Ente Autonomo Fiera di Rimini viene trasformato nel 2000 in Rimini Fiera SpA sul mercato interno e su quello internazionale.

L'assetto societario[modifica | modifica wikitesto]

L'assetto societario di Rimini Fiera SpA vede quali soci pubblici Provincia di Rimini, Comune di Rimini e CCIAA, ognuno con il 26,44% delle quote sociali mentre la Regione Emilia-Romagna partecipa col 5,80% delle azioni; il restante 14,88% del capitale è detenuto da soci privati.

Il quartiere fieristico[modifica | modifica wikitesto]

La stazione ferroviaria di RiminiFiera

Progettata dalla GMP di Amburgo, la nuova Fiera di Rimini, varata nel 2001, si estende su un'area complessiva di 460 000 m²: tre diversi ingressi, 168 000 di superficie utile - 109 000 m² di superficie espositiva lorda e 59 000 per servizi - articolata su 16 padiglioni (alti 20 metri, larghi 60, profondi 100; monoplanari, cablati, condizionati, oscurabili, a campata unica, privi di pilastri interni, collegati fra loro tramite un percorso coperto di logge, porticati e fontane). Rimini Fiera dispone di 24 sale convegni fino a 730 posti, business center, sale stampa con centro riversamento televisivo su reti nazionali, due ristoranti, tre free-flow, nove bar, una gelateria e due pizzerie-kebab. Ancora: servizi bancari, assicurativi, di autonoleggio, agenzia viaggi, prenotazioni alberghiere, area shopping, pronto soccorso, nursery.

Rimini Fiera è dotata di una stazione ferroviaria interna posta di linea (sulla linea adriatica) dove, in contemporanea con le manifestazioni, fermano ogni giorno numerosi treni; dispone di un terminal bus interno per un accesso diretto a chi arriva con i mezzi pubblici o con i bus dagli alberghi e dall'aeroporto; e di un'elisuperficie con servizio di elitaxi su prenotazione.

I parcheggi sono 11 000, attrezzati a camper service e intercollegati tramite servizio navetta.

Le manifestazioni[modifica | modifica wikitesto]

Rimini Fiera presidia quattro distretti economici (Travel & Tourism, Technology & Enviroment, Entertainment & Leisure e Hotel & Food Industry) con manifestazioni ad alta specializzazione (35 tra annuali e biennali, 11 delle quali con la qualifica di internazionale e per la maggior parte organizzate direttamente).

Le associazioni di riferimento e la certificazione ambientale[modifica | modifica wikitesto]

Rimini Fiera fa parte di AEFI (l'Associazione Esposizione e Fiere Italiane), di E.M.E.C.A. (l'Associazione dei Grandi Quartieri Fieristici Europei, 18 in totale), di UFI (l'Union des Foires Internationales raggruppante i maggiori organizzatori fieristici mondiali che appone il suo prestigioso marchio su Sigep e Tecnargilla). Rimini Fiera ha inoltre la certificazione ambientale UNI EN ISO 14001:2004.

Il Gruppo Rimini Fiera[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla capogruppo Rimini Fiera SpA che organizza le manifestazioni, gestisce il quartiere, l'area congressuale e quella editoriale, il Gruppo Rimini Fiera si compone di società attive nel campo degli allestimenti, della ristorazione e dei servizi.

Il Congressuale[modifica | modifica wikitesto]

Il nuovo Palacongressi di Rimini sorge dove un tempo si trovava il vecchio quartiere fieristico riminese. Progettato dalla GMP di Amburgo e costruito ex novo dalla Società del Palazzo dei Congressi di Rimini sorge su un'area di 38 mila metri quadri e ha una capienza complessiva di 9 300 posti. Completano la struttura un'area servizi, ristoranti e centri di ristoro e un sistema di 500 parcheggi interrati.

Il Territorio, I Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La contestualizzazione di Rimini Fiera in un territorio caratterizzato da una vastissima offerta alberghiera, culturale, di leisure ne fanno il partner per eccellenza della clientela d'affari, come dei grandi eventi per il pubblico. La facile raggiungibilità del quartiere rappresenta un plus per aziende e pubblico. L'aeroporto internazionale "Federico Fellini" è collegato con voli quotidiani con Roma e con le principali capitali europee.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]