Rifugio Locanda al Convento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rifugio Locanda al Convento
Montelussari.jpg
Ubicazione
Stato Italia Italia
Altitudine 1 790 m s.l.m.
Località Tarvisio
Catena Alpi Giulie
Coordinate 46°28′50.65″N 13°31′19.46″E / 46.480736°N 13.522071°E46.480736; 13.522071Coordinate: 46°28′50.65″N 13°31′19.46″E / 46.480736°N 13.522071°E46.480736; 13.522071
Dati generali
Proprietà Parrocchia di Sant'Egidio, Camporosso di Tarvisio
Gestione Giorgio Preschern
Periodo di apertura maggio - primi di ottobre
e da Natale a Pasqua
Capienza 25 posti letto
Mappa di localizzazione

Il rifugio-locanda al Convento è situato a 1.790 m s.l.m. sulla cima del monte Santo di Lussari, nel comune di Tarvisio, nelle Alpi Giulie. Fa parte del piccolo nucleo di edifici attorno al Santuario del Monte Lussari, dominante la val Canale, con vista sulle valli del Gail, sulla Catena Carnica, sui gruppi montuosi delle Cime Cacciatori, dello Jôf Fuart e dello Jôf di Montasio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il rifugio fu edificato per dare ricovero ai numerosi pellegrini che dalla vicina Slovenia, dalla Carinzia e dall'Italia affluivano al monte Santo di Lussari.

Caratteristiche ed informazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il rifugio è di proprietà della parrocchia di Sant'Egidio di Camporosso, frazione di Tarvisio. Si tratta di un grande edificio in muratura, su due piani più sottotetto, con terrazza panoramica e caratteristico tetto in scandole di legno. È dotato di 25 posti letto suddivisi in 8 camerette dotate di servizi igienici e di riscaldamento.

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

  • Da Camporosso con la telecabina del monte Lussari si sale al rifugio in 11 minuti.
  • Da Valbruna per sentiero in ore 2.30, E.
  • Dall'imbocco della Val Saisera, 870 m, per strada forestale in ore 3.
  • Da Camporosso per l'itinerario della Via Crucis in ore 2.
  • Da Tarvisio per strada forestale e sentiero (percorso dell'Alta Via Alpi Tarvisiane) in ore 3.

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Molte sono le proposte per il turista che sale al rifugio. Può visitare il famoso santuario della Madonna del Lussari, o assistere alle attività malghive (con vendita diretta dei prodotti). Inoltre dal rifugio partono le ben note piste da sci del monte Lussari, sede in più occasioni di gare di Coppa del Mondo di sci alpino (l'ultima nel marzo 2011). Rilevante è poi la fauna selvatica della zona: orso, lince, capriolo, camoscio.

Montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna