Rifugio Brentei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rifugio Brentei
Brentei-Hütte 039.jpg
Rifugio Brentei
Ubicazione
StatoItalia Italia
Altitudine2 182 m s.l.m.
CatenaDolomiti di Brenta (Alpi Retiche meridionali)
Coordinate46°10′30.6″N 10°52′34″E / 46.175167°N 10.876111°E46.175167; 10.876111Coordinate: 46°10′30.6″N 10°52′34″E / 46.175167°N 10.876111°E46.175167; 10.876111
Dati generali
ProprietàCAI sezione di Monza
Periodo di aperturaDa giugno a settembre
Capienza90 posti letto
Mappa di localizzazione
Sito internet

Il rifugio Brentei (nome completo: rifugio Maria e Alberto Fossati Bellani al Brentei) è un rifugio nelle Dolomiti di Brenta, a 2.182 m s.l.m.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche e informazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il rifugio è ubicato in posizione ideale, al centro degli itinerari escursionistici: poco lontano dalle pareti verticali delle Punte di Campiglio. Il rifugio è contornato dalla Val dei Brentei, chiusa a est da uno spallone roccioso, soggiogato dalla mole del Crozzon di Brenta, ed affiancato ad oriente dalla parete nord della cima Tosa, separate dal canalone Neri, solitamente ghiacciato.

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

Il rifugio è accessibile da Madonna di Campiglio oppure dalla val di Brenta. La via più frequentata prevede la partenza dal rifugio Vallesinella (1.524 m): si supera il torrente e si sale con pendenze impegnative fino al rifugio Casinei (sentiero 318). Successivamente si continua a salire con decisione per un breve tratto, poi il sentiero si fa più leggero ed anzi prosegue alternando salite e brevi discese fino alla quota di 2.181 m dove si trova il rifugio. Da qui si può eventualmente proseguire fino al rifugio Tosa, oltre la Bocca di Brenta: il sentiero è lungo e presenta un paio di tratti messi in sicurezza con corde fisse e gradini metallici. Più vicino il rifugio Alimonta: il sentiero che sale a questo rifugio - in un anfiteatro dolomitico dominato dalle vette degli Sfulmini - è impegnativo ma breve. La salita dalla val Brenta è meno frequentata e decisamente più impegnativa: ad un iniziale falsopiano su strada forestale segue un erto sentiero che si arrampica fino al rifugio. Il tratto finale è il più faticoso ed è molto esposto al sole.

Ascensioni[modifica | modifica wikitesto]

Traversate[modifica | modifica wikitesto]

Tramonto al Rifugio Brentei

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna