Richard Hallock

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Richard Treadwell Hallok (Passaic, 5 aprile 1906Chicago, 20 novembre 1980) è stato un archeologo statunitense, assiriologo ed elamitologo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ottenne un Ph.D. in assiriologia alla University of Chicago nel 1935, e fu segretario editoriale del Chicago Assyrian Dictionary (1955–1957). La sua opera principale è Persepolis Fortification Tablets (1969)[1], la prima edizione e traduzione del Persepolis Fortification Archive. Nel 1972, venne eletto come membro corrispondente della British Academy.

Hallock giocò un ruolo strumentale nel progetto Venona.[2][3][4] Mentre lavorava al Soviet "Trade" traffic (così chiamato perché questi messaggi affrontavano questioni commerciali sovietiche), Hallock scoprì che i sovietici stavano riutilizzando pagine del Cifrario di Vernam per crittografare i propri messaggi. Hallock e alcuni dei suoi colleghi (tra cui Genevieve Feinstein, Cecil Phillips, Frank Lewis, Frank Wanat e Lucille Campbell) continuarono a penetrare in una significativa quantità di traffico commerciale, recuperando molte tabelle chiave nel processo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Persepolis Fortification Tablets Archiviato il 21 giugno 2007 in Internet Archive.
  2. ^ Karen D. Vitelli and Chip Colwell-Chanthaphonh (Editors). Archaeological Ethics. AltaMira Press. February 2006. ISBN 978-0-7591-0963-6; page 119.
  3. ^ Norman Polmar and Thomas B. Allen. Spy book: the encyclopedia of espionage. Random House, 1998. ISBN 0-375-70249-0; pp. 576-.
  4. ^ *NSA Page on the history of the Venona project.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN24716786 · ISNI (EN0000 0000 3784 9412 · LCCN (ENno00042149 · BNF (FRcb125549254 (data)