Regola 34

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La Regola 34 è un meme su internet che afferma che, se una cosa esiste, allora ne esiste anche la versione porno.[1][2][3] Per regole di internet ci si riferisce a un elenco umoristico di regole non ufficiali che guidano la condotta online degli utenti di internet, elencando gli assiomi su ciò che internet è e su come gli utenti dovrebbero comportarsi.[4]

Formulazione[modifica | modifica wikitesto]

La sua prima formulazione risale al 2003 quando Peter Morley-Souter, dopo essersi imbattuto per caso in una versione pornografica di Calvin & Hobbes, realizzò una vignetta disegnata nella quale era rappresentato un ragazzo che, davanti a un computer, con l'espressione sconvolta dice: "Calvin e Hobbes?", per poi aggiungere "Internet. Violenta la tua innocenza sin dal 1996".[2][5] Da questa prima versione si arrivò a "Se esiste, allora c'è la sua versione porno. Senza eccezioni" (There is porn of it. No exceptions.).[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Arianna Borgoglio, Che cos'è regola 34 di internet, su Lettera43, 10 agosto 2016. URL consultato il 14 gennaio 2019.
  2. ^ a b Se una cosa esiste, ne esiste anche la versione porno, su Il Post, 8 aprile 2016. URL consultato il 14 gennaio 2019.
  3. ^ Di Lorenzo Fantoni, Qualcosa è andato storto: i sondaggi online più trollati della storia, su Esquire, 17 luglio 2018. URL consultato il 14 gennaio 2019.
  4. ^ (EN) Rules of the Internet - What does rules of the internet mean? | Slang by Dictionary.com, su Everything After Z by Dictionary.com. URL consultato il 14 gennaio 2019.
  5. ^ a b di Francesco Lanza, La storia della regola 34 di Internet., su Linkiesta, 6 novembre 2015. URL consultato il 15 gennaio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]