Raffaele Palma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

«La creatività ha il soffio divino, ma un alito che non ti dico.»

(Raffaele Palma)
Raffaele Palma

Raffaele Palma (Torino, 30 luglio 1953) è uno scrittore, disegnatore e umorista italiano.

Ha preso parte al "Premio Satira Politica Forte dei Marmi" negli anni ottanta, suscitando scalpore nella Sezione Scultura per le sue opere umoristiche polimateriche[1], ed ha partecipato a numerose rassegne organizzate in ambito istituzionale, sull'umorismo. Alcune sue opere sono state pubblicate per i tipi di Marco Valerio Edizioni.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha frequentato “l'Accademia di Belle Arti” di Torino, vanta una produzione molteplice in ambito editoriale, ha curato numerose mostre e rassegne e partecipato ad eventi, come il Funny Film Festival di Boario Terme dell'ottobre 1991, protagonista Paolo Villaggio[2] contribuendo ad una vera e propria innovazione nel campo delle arti visive legate all'arte della risata.

Divulgatore eclettico, è stato l'ideatore del C.A.U.S. Centro Arti Umoristiche e Satiriche[3][4][5][6], fondato a Torino nel 1984 con un maestro della satira di costume italiana, Giorgio Cavallo.

Attività pedagogica in ambito istituzionale[modifica | modifica wikitesto]

Attivo in ambito istituzionale, Raffaele Palma è stato tra i primi in Italia a diffondere i motivi della comicità e dell'umorismo quali fonti di benessere, salute, risoluzione dei conflitti interiori e sociali[7][8]: a tale proposito, già nell'aprile 1989 fu organizzatore dell'incontro workshop "Sorriso e Salute", patrocinato dall'Ordine Nazionale dei Medici e dall'Ordine nazionale dei farmacisti a Torino[8][9].

Sempre in tale direzione, ha organizzato seminari sulla “Terapia della risata” per la Facoltà di Medicina di Torino (Istituto di Farmacologia e Terapie Sperimentali).

Ha, inoltre, insegnato umorismo e satira alla Facoltà di Magistero di Torino, corso di laurea in Pedagogia.[8] È stato consulente umoristico del Comune di Torino[10], per l'Assessorato all'Istruzione, nei corsi di aggiornamento per gli insegnanti voluto dallo stesso negli anni ottanta-novanta del Novecento.

È stato docente presso la Unitre - Università della Terza Età di Torino del laboratorio calligrafico “l'Arte degli Amanuensi”. Ha pubblicato vari libri sull'umorismo con Marco Valerio Edizioni.

Ricerche sulla Sacra Sindone[modifica | modifica wikitesto]

Raffaele Palma si è anche occupato di smitizzazioni umoristiche relative alla Sacra Sindone, collaborando con uno studioso della materia, Don Giuseppe Terzuolo, sacerdote salesiano bibliotecario della Basilica Santuario di Maria Ausiliatrice a Torino[11]. Tale ricerca è stata sintetizzata in una interessante opera dal titolo “Sindone le due tracce”, che propone una duplice chiave di lettura, ironica e artistica. Si tratta di una carrellata agiografica su centinaia di sindoni affrescate sui muri di Piemonte e Valle d'Aosta, capace di svelare la strumentalizzazione del Sacro Lino fatta nel corso dei secoli[10][11].

Cronologia delle Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Senza Parole (1980)
  • In soprannome del Popolo Italiano (1983)
  • La pianta del riso - Guida alla didattica dell'humour (1985)
  • L'albero della cova - Humour e habitat (1987)
  • Torino arguta - Guida alla città ed ai musei di Torino (1987)
  • Sul martirio e sulle pene (1989)
  • Autoironia (1992)
  • Dio sorride. Compatiamolo! - 500 aforismi, massime, proverbi, epitaffi, apoftegmi (1993)
  • W.C. - 100 aforismi lascivi e massime liscive (1994)
  • Sindone le due tracce (1995)
  • Sindonibus - Grafiche e aforismi attorno alla Sindone (1997)
  • Io stella e la luna per traverso (1997)
  • Cavalcando la notte - Saggio sull'insonnia, il sonno, la veglia e il lavoro notturno (2001)
  • Mal oscuro e umor nero - Saggio sulla vita di qua e la voglia dell'aldilà (2003)
  • Manuale pratico della cancellazione (2006)

Mostre[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Satira Politica Forte dei Marmi (1980)
  • Satira Politica Tridimensionale (1982)
  • Ceramiche e Terrecotte Grottesche (1983)
  • Ex Indumentis - Reliquie d'Artista (2010)
  • 150 Anni e Ancora in Vena di Scherzi (2011)
  • Torino tra Terra e Aria (2011)
  • Il Grottesco tra Arte e Design (2013)

Rassegne di Disegno[modifica | modifica wikitesto]

  • Tema: Humour e Satira (1986)
  • Sussurrli d'Amor (1987)
  • Il Volo del Mago Urbano – Su testi di G. Valperga (1988)
  • Calligrafollia – Quando le lettere danno i numeri (1989)
  • Femminilità. Il nudo nel disegno artistico (2005)

Percorsi Fotografici[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Grottesco nell'Architettura Torinese: Ghigni, ringhi e smorfie, dal 1500 ad oggi (1985)
  • La Simbologia nell'Arte Funeraria del Cimitero Monumentale di Torino (1986)
  • Il Volo del Mago Urbano – Su testi di G. Valperga (1990)
  • Il Grottesco nei Decori di Susa (1992)
  • Torino Smembrata: Arti, Viscere e amputazioni sui monumenti Torinesi (1994)
  • Fregi & Sfregi della Torino monumentale e architettonica (1997)
  • Scalinate e Dislivelli in Torino (1999)
  • Torino nello Zodiaco (2008)
  • Torino dalla A di androne, alla Z di zerbino (2009)
  • Torino l'Età della Pietra (2009)
  • Torino Sorprendente (2010)
  • Torino vs Belzebù (2010)
  • Torino Capitale dei Piumati (2010)
  • Torino Angeli e Demoni (2010)
  • Magica Torino (2011)
  • Torio tra Terra e Aria (2011)
  • Torino Docet (2012)
  • Torino Immolata (2012)
  • Torino dal Quadrato al Tutto Tondo (2012)

Rassegne Calligrafiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Torino Val Ben una Cifra – Monogrammi, cifre, lettere e numeri sui palazzi e sull'araldica di Torino (2002)
  • Torino ti Prende alla Lettera – Alfabeti sulle architetture e sull'arredo urbano (2003)
  • Lettere dal Piemonte (2004)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il mondo che ci aspetta - Repubblica.it » Ricerca
  2. ^ PERMETTE UNA RISATA? - Repubblica.it » Ricerca
  3. ^ http://www.ilriformista.it/stories/adnkronos/54681/[collegamento interrotto]
  4. ^ Copia archiviata, su libero-news.it. URL consultato il 1º maggio 2009 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2011).
  5. ^ Cultura - I segni zodiacali sui monumenti torinesi - MetropolNews.it Archiviato il 22 luglio 2011 in Internet Archive.
  6. ^ Adnkronos Cronaca
  7. ^ Archivio - LASTAMPA.it[collegamento interrotto]
  8. ^ a b c Archivio - LASTAMPA.it[collegamento interrotto]
  9. ^ Copia archiviata, su lagazzettaweb.it. URL consultato il 4 maggio 2009 (archiviato dall'url originale l'8 agosto 2007).
  10. ^ a b Archivio - LASTAMPA.it[collegamento interrotto]
  11. ^ a b Archivio - LASTAMPA.it[collegamento interrotto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • [1] - Rassegna Stampa Completa
  • [2] - C.A.U.S. - Centro Arti Umoristiche e Satiriche
  • [3] - Opere Complete
  • [4] - YouTube - Mister Jumble
  • [5] - Lampi sul Kerosene il Blog del C.A.U.S.
  • [6] - Hurrarc NGO Sierra Leone - Human Rights Respect Awareness Raising Campaigners - 30 colour prints for Africa in a video
  • [7] – Museo Torino
Controllo di autoritàVIAF (EN79435893 · ISNI (EN0000 0001 1494 027X