Puntate de L'Ora - Inchiostro contro piombo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La prima stagione della miniserie televisiva L'Ora - Inchiostro contro piombo, composta da 10 episodi, viene trasmessa in prima visione su Canale 5[1][2] ogni mercoledì dall'8 giugno[3] al 6 luglio 2022 in cinque prime serate[4].

Titolo in streaming Titolo in chiaro Prima TV
1 Episodio 1 1 Prima puntata 8 giugno 2022
2 Episodio 2
3 Episodio 3 2 Seconda puntata 15 giugno 2022
4 Episodio 4
5 Episodio 5 3 Terza puntata 22 giugno 2022
6 Episodio 6
7 Episodio 7 4 Quarta puntata 29 giugno 2022
8 Episodio 8
9 Episodio 9 5 Quinta puntata 6 luglio 2022
10 Episodio 10

Prima puntata[modifica | modifica wikitesto]

Episodio 1[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Antonio Nicastro si trasferisce insieme alla moglie Anna da Roma a Palermo, per prendere in mano le redini del quotidiano L'Ora. Quest'ultimo una volta arrivato nella direzione del giornale, si troverà a stretto contatto una dura realtà. A Corleone sparisce un sindacalista e Antonio è chiamato a tagliare i costi del giornale. Antonio finisce con l'occuparsi di un'inchiesta contro la mafia.

  • Ascolti: telespettatori 1 900 000 – share 12,20%[5].

Episodio 2[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tutta la città di Palermo, seppur di nascosto, sanno della presenza della mafia che tiene in pugno tutti, ma nessuno ha il coraggio né di ribellarsi, né tantomeno di parlarne. In questa situazione generale Antonio Nicastro farà una vera e propria rivoluzione con il suo giornale. Quest'ultimo comincia mediante il suo giornale a parlare apertamente di mafia e a fare nomi e cognomi delle persone coinvolte in loschi giri. Antonio per portare avanti la sua battaglia, mette insieme una redazione prevalentemente giovane composta da cronisti coraggiosi pronti a tutto per agire in nome della libertà, della legalità e della giustizia.

  • Ascolti: telespettatori 1 900 000 – share 12,20%[5].

Seconda puntata[modifica | modifica wikitesto]

Episodio 3[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il quotidiano L'Ora fa molto parlare di sé: la passione e il coraggio che si celano dietro alle pagine sono percepibili e i dati di vendita continuano a essere in crescita. Forti di questi successi, il direttore Antonio Nicastro insieme ai suoi giornalisti continuano a indagare sul Dottor Michele Navarra, medico chirurgo. La squadra è sempre più convinta che possa essere proprio lui ad avere in mano una grossa fetta di potere dei gruppi mafiosi più importanti della città di Palermo e non solo. Il giornale inizia a scrivere di lui e i cittadini inizieranno ad avere grande curiosità sul Dottor Navarra. Grazie a questi più articoli e a queste inchieste il quotidiano L'Ora inizia a crescere sempre di più nel numero di copie vendute.

  • Ascolti: telespettatori 1 303 000 – share 8,60%[6].

Episodio 4[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il direttore Antonio Nicastro inizia ad ambientarsi sempre di più in città e con la sua squadra. Arriva il momento di trovare un'altra notizia che possa attrarre lettori e scuotere le coscienze proprio come quella del Dottor Michele Navarra. Il gruppo di giornalisti decide di spostarsi a Corleone per seguire una manifestazione dei latifondisti. Tuttavia la situazione non sarà delle migliori e le forze dell'ordine mettono in fuga il gruppo. Questi ultimi trovano rifugio a Monteleone e in Olivia. Interviene la giovane avvocatessa Muscarà, ma Monteleone si sacrifica per la redazione per poi consegnarsi spontaneamente. Sul fronte personale, Anna Nicastro fa pressioni sul marito, affinché la assuma al giornale. Antonio però ha paura che le possa succedere qualcosa e la fa assumere in archivio. Nel frattempo, Antonio firma un editoriale sulla morte del principe.

  • Ascolti: telespettatori 1 303 000 – share 8,60%[6].

Terza puntata[modifica | modifica wikitesto]

Episodio 5[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Anna, la moglie di Antonio Nicastro, inizia a lavorare per il giornale di Palermo, mandando in crisi il marito sempre più preoccupato per lei. Navarra ha organizzato un convegno medico all'hotel delle palme, dove Antonio cerca di scovare indizi preziosi. Enza si infiltra in un festino e si finge una delle prostitute incaricate di intrattenere dei mafiosi americani. Uno di loro si fissa di lei e così Enza è costretta a rivelare la sua identità, facendo saltare la copertura.

  • Ascolti: telespettatori 1 318 000 – share 9,10%[7].

Episodio 6[modifica | modifica wikitesto]

  • Diretto da: Ciro D'Emilio
  • Scritto da: Ezio Abbate & Riccardo Degni

Trama[modifica | modifica wikitesto]

A Corleone viene ritrovato il cadavere di Perrotta, mentre il direttore Antonio Nicastro chiede a Domenico e Nick di andare sul posto per scattare delle fotografie. Una volta arrivati a Corleone questi ultimi due vengono intrappolati, rischiando grosso. Olivia si accorge della situazione e avverte il padre di Sciamma, che cerca immediatamente aiuto. Domenico e Nick riescono a rientrare sani e salvi in redazione e si rimettono subito al lavoro per far uscire un'edizione straordinaria del giornale

  • Ascolti: telespettatori 1 318 000 – share 9,10[7].

Quarta puntata[modifica | modifica wikitesto]

Episodio 7[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

  • Ascolti: telespettatori ? – share ?.

Episodio 8[modifica | modifica wikitesto]

  • Diretto da: Piero Messina
  • Scritto da: Ezio Abbate & Riccardo Degni

Trama[modifica | modifica wikitesto]

  • Ascolti: telespettatori ? – share ?.

Quinta puntata[modifica | modifica wikitesto]

Episodio 9[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

  • Ascolti: telespettatori ? – share ?.

Episodio 10[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

  • Ascolti: telespettatori ? – share ?.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione