Psiconeuroendocrinoimmunologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La psiconeuroendocrinoimmunologia (PNEI) è una disciplina che si occupa delle relazioni fra il funzionamento del sistema nervoso, del sistema immunitario e del sistema endocrino.

La sua nascita si basa sui lavori di Hans Selye sullo stress degli anni trenta[1].

La disciplina può essere vista dal punto di vista della psichiatria, dove, a certi disturbi dell'umore, sono associati cambiamenti ormonali o neuroendocrini che influenzano il cervello.

Essa può anche essere vista dalla prospettiva endocrinologica, in cui alcuni disturbi endocrini possono essere associati a malattie psichiatriche.

Disfunzioni cerebrali come quelle all'ipotalamo possono influenzare il sistema endocrino, che, a sua volta, può causare sintomi psichiatrici.

Può anche prestarsi quale ponte nell'analisi sistemica dei comportamenti dal punto di vista della psicologia e della neurosociologia.

È una delle parole più lunghe della lingua italiana, con 30 lettere divise in 13 sillabe (superata in realtà da altri termini specialistici come colangiocolecistocoledocectomia).[2]

Sul finire del Novecento, le nuove acquisizioni nel campo delle neuroscienze e dell'immunologia, hanno consentito uno sviluppo della disciplina.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Virgili Antonio, Stress e sistemi corporei nell'approccio pnei, CSI, 2013.
  2. ^ Maria Grossmann e Franz Rainer, La formazione delle parole in italiano, Walter de Gruyter, 1º gennaio 2004, pp. 80–, ISBN 978-3-11-093441-0.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ader, R., "Psychoneuroimmunology", IV edizione, vol. 1 e 2, Academic Press, Amsterdam 2007
  • Biondi, M., "Mente, cervello e sistema immunitario", McGraw-Hill, Milano 1997
  • Blalock, J.E., "Neuroimmunoendocrinology", III edizione, Karger, Basilea, 1997
  • A. Conti, "Neuroimmunomodulation", Annales of New York Academy of Sciences, New York, 2001
  • Chrousos G., "Neuroendocrine and immune crosstalk", Annales of New York Academy of Sciences, New York 2006
  • Mayer, E.A., Saper, C.B., "The biological basis for mind body interactions", Elsevier, Amsterdam, 2000
  • McEwen, B.," Handbook of physiology. Coping with environment: neural and endocrine mechanisms", vol. IV, sec. VII, Oxford University Press, Oxford 2001
  • Pacak, K. E al., "Stress, current neuroendocrine and genetic approaches", Annales of New York Academy of Sciences, New York, 2004
  • Pancheri, P., "Stress, emozioni e malattie", Mondadori, Milano 1993
  • Selye, H., "The stress of life", II edizione, McGraw-Hill, New York 1976
  • Stenberg, E.M., "The balance within, the science connecting health and emotions", W.H. Freeman and company, New York 2000
  • Soresi E., "Il cervello anarchico" UTET 2005