Principio di sovranità popolare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il principio della sovranità popolare si inserisce tra i principi fondamentali della Costituzione della Repubblica Italiana.

L'art. 1 della Costituzione afferma che l'Italia è una Repubblica, fondata sul lavoro (co.1) e che (co.2)la sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

La sovranità è fonte di legittimazione del potere degli organi costituzionali: ciascun organo costituzionale è tale e può esercitare la propria funzione perché trova legittimazione e fonte prima nel popolo; non esiste, quindi, organo che sia estraneo alla sovranità popolare; per tale motivo gli organi costituzionali sono anche detti organi sovrani.

Con ciò il legislatore ha voluto dare la possibilità a tutti i cittadini di partecipare direttamente o indirettamente alle decisioni del governo. Tale possibilità di democrazia diretta viene esercitata dai cittadini mediante il diritto di voto.

Si noti che la sovranità appartiene al popolo, ma solamente una parte di essa può esercitare il diritto di voto, quindi la funzione elettorale: il corpo elettorale. Infatti il corpo elettorale è la frazione di popolo che è in possesso dei requisiti fondamentali, richiesti dalla Costituzione per l'esercizio della funzione elettorale; mentre il popolo è l'insieme di coloro che godono della cittadinanza, vi sono, quindi, tra essi menzionati anche coloro che non hanno i requisiti necessari (es. minorenni).



Controllo di autorità GND: (DE4137541-5