Pozzo etrusco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pozzo etrusco
Pozzo etrusco 02.JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
Divisione 1Umbria
LocalitàPerugia
Coordinate43°06′45.36″N 12°23′23.57″E / 43.112601°N 12.38988°E43.112601; 12.38988Coordinate: 43°06′45.36″N 12°23′23.57″E / 43.112601°N 12.38988°E43.112601; 12.38988
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzioneseconda metà del III secolo a. C.
Stileetrusco
Usopozzo
Pozzo etrusco, copertura

Il Pozzo etrusco, noto anche come Pozzo Sorbello dal nome della famiglia che tuttora possiede il palazzo antistante, si trova a Perugia, nel centro storico della città. Al pozzo vero e proprio si accede dal civico 18 di piazza Danti, attraverso un passaggio coperto e uno stretto cortile che conduce ai sotterranei del Palazzo Sorbello[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il pozzo è databile alla seconda metà del III secolo a. C. e fu concepito come cisterna.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il pozzo è costituito da una canna profonda circa 36 m, scavata nel banco roccioso, i primi 4 m al di sotto del livello stradale sono occupati da un ambiente rettangolare; dai 4 m a -16 m dal livello stradale la canna cilindrica ha un diametro di 5,50 m, che poi si restringe a 3 m e va rastremandosi verso il fondo. I primi 5,30 m della canna cilindrica presentano un rivestimento in grandi blocchi di travertino, nella cui parte sommitale si innesta una doppia capriata che sorreggeva la copertura in lastroni di travertino[2]. Nella cavità del pozzo si ammirano le travi in legno usate come copertura e procedendo nella discesa lungo un cunicolo, creato in età posteriore un tempo usato come cantina, si entra direttamente nel vivo della costruzione tramite una passerella realizzata in ferro e vetro, attraverso il quale si ammira la sua imponente maestosità. Le pareti sono dei grandi blocchi squadrati originari sui quali si evidenziano i segni delle funi utilizzate per il prelievo dell'acqua, nel tratto iniziale della canna la parete è ricoperta di conci in travertino. Inoltre sui blocchi del paramento sono leggibili segni alfabetici riconducibili a quelli delle mura cittadine. Sulle pareti del rivestimento in travertino si nota un'apertura, probabile bocca di alimentazione del pozzo, che da qui riceveva acqua dalle falde sotterranee[3]. L'omogeneità di materiale e tecnica costruttiva tra il pozzo, la cisterna di via Caporali e le mura consente di ipotizzare che il pozzo sia stato realizzato come infrastruttura pubblica e presumibilmente collocato lungo la viabilità principale[4]. La stessa copertura è attestata in una cisterna etrusca esplorata sempre a Perugia, in via Caporali[5].

È stato oggetto di esplorazione speleo-archeologica per la prima volta nel 1965, fino alla profondità di 37 m sotto il livello del suolo. Il pozzo può contenere 424 m3 di acqua sgorgante da 3 polle in direzione degli strati di argilla nel terreno. Nel 1996 è stato vuotato dell'acqua presente per essere rilevato e fotografato[6].

La proprietà della struttura è privata: questa è gestita dalla Fondazione Ranieri di Sorbello[7] .

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Museo di Palazzo Sorbello[collegamento interrotto]
  2. ^ S. Stopponi, Il pozzo Sorbello in Perugia, Roma 1973, pp.13-16
  3. ^ *S. Stopponi, Nuove osservazioni sul pozzo Sorbello e sul suo inserimento nel tessuto urbano di Perugia antica, in M. Bergamini (a cura di), Gli Etruschi maestri di idraulica. Atti del convegno (Perugia 23-24 febbraio 1991), Perugia 1991, p.235
  4. ^ S. Stopponi, Nuove osservazioni sul pozzo Sorbello e sul suo inserimento nel tessuto urbano di Perugia antica, in M. Bergamini (a cura di), Gli Etruschi maestri di idraulica. Atti del convegno (Perugia 23-24 febbraio 1991), Perugia 1991, pp.235-246
  5. ^ A.E. Feruglio, Approvvigionamento idrico nell'antica Perugia. La cisterna di via Cesare Caporali, in M. Bergamini (a cura di), Gli Etruschi maestri di idraulica, Perugia 1991, pp.217-234
  6. ^ S. Stopponi, Il pozzo Sorbello in Perugia, Roma 1973, pp.11-12
  7. ^ http://www.fondazioneranieri.org/

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • S. Stopponi, Il pozzo Sorbello in Perugia, Roma, De Luca, 1973
  • A.E. Feruglio, Approvvigionamento idrico nell'antica Perugia. La cisterna di via Cesare Caporali, in M. Bergamini (a cura di), Gli Etruschi maestri di idraulica, Perugia, Electa editori umbri, 1991, pp. 217–234
  • S. Stopponi, Nuove osservazioni sul pozzo Sorbello e sul suo inserimento nel tessuto urbano di Perugia antica, in M. Bergamini (a cura di), Gli Etruschi maestri di idraulica, Perugia, Electa editori umbri, 1991, pp. 235–246
  • Perugia (Musei, città, luoghi dell'Umbria), Perugia, Electa editori umbri 1993, pp. 196–197
  • S. Sisani, Umbria, Marche (Guide archeologiche Laterza), Roma-Bari, Laterza, 2006, pp. 18–19
  • Electa Editori Umbri Associati “Perugia, Musei, città, luoghi dell'Umbria”, 1993, pp. 196–197 by Electa Editori Umbri, Perugia, Edimond Editori Associati

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]