Posto di Movimento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nella terminologia ferroviaria delle Ferrovie dello Stato Italiane viene indicata come Posto di Movimento (abbreviato P.M.) una stazione ferroviaria (o località di servizio[1]) che espleta solo funzioni connesse alla circolazione dei treni e che non effettua servizio viaggiatori e/o merci[2]. Un Posto di Movimento può essere presenziato da un Dirigente Movimento o impresenziato; in tal caso viene esercito in telecomando[3].

Funzioni e caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Un Posto di Movimento è composto da soli fabbricati di servizio atti alla manovra dei deviatoi e dei segnali luminosi. Vi possono essere anche dei fabbricati per il presenziamento dell'impianto[4].

Le stazioni di grandi dimensioni possono inoltre comprendere più Posti di Movimento come Posti di Arrivi, Posti di Partenze e Posto di Cabina di Apparato Centrale[5][6].

Le funzioni di un Posto di Movimento sono quelle generalmente atte alla circolazione ferroviaria sulla linea quali incroci e precedenze. Tali impianti sono utilizzati anche per il ricovero di treni cantiere o di manutenzione della linea aerea o dei binari della linea[4].

Un Posto di Movimento è generalmente ubicato in posizione intermedia tra due stazioni molto distanti, per permettere operazioni di incrocio, precedenza o cambio binario: in questo modo si aumenta la potenzialità di una linea ferroviaria, in termini di tracce orarie disponibili[7].

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

Posto di Precedenze[modifica | modifica wikitesto]

Il Posto di Precedenze (abbreviato P.P.) è l'equivalente di un Posto di Movimento, ma è caratteristico delle linee a semplice binario, come punto di incrocio e/o precedenze o in corrispondenza di raddoppi di linea da semplice a doppio binario.

Un Posto di Precedenze, trovandosi prevalentemente su ferrovie a semplice binario, deve possedere almeno due binari per permettere ai convogli di effettuare incroci. La lunghezza utile del binario per effettuare la precedenza si definisce modulo[8].

Posto di Passaggio[modifica | modifica wikitesto]

Il Posto di Passaggio fra il doppio e il semplice binario (abbreviato P.P. come per il Posto di Precedenze[9]) è la località di servizio, situata fuori dall'ambito di una stazione, che permette la confluenza in un unico binario da una linea a doppio binario[10].

Posto di Comunicazione[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Citerna Taro, posta sulla ferrovia Pontremolese, dal 2014 Posto di Comunicazione in occasione dei lavori di raddoppio della linea

Il Posto di Comunicazione (abbreviato P.C.) è una località di servizio posta su linee a doppio binario, dotata di deviatoi che permettono il passaggio dei convogli da un binario all'altro[11].

Posto Provvisorio di Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Il Posto Provvisorio di Movimento (abbreviato in P.P.M.) è stato una sottocategoria del Posto di Movimento. Questo particolare tipo di impianti è stato in alcuni casi, in passato, il predecessore dei Posti di Passaggio[12].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il termine "località di servizio" viene utilizzato nella terminologia delle FS per indicare genericamente un qualunque impianto di stazione. Cfr RFI, Regolamento per la circolazione treni, art. 2.4, edizione 1962.
  2. ^ Lineamenti di infrastrutture ferroviarie, op. cit.
  3. ^ Dispense, cap. 7.1.2.
  4. ^ a b Corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica - Le stazione ferroviarie, op. cit.
  5. ^ Guida, Milizia, Dizionario, p. 249.
  6. ^ Impianti di stazione - Corso trasporti ferroviari, aerei, navali, op. cit.
  7. ^ Maja, p. 6.
  8. ^ Guida, Milizia, Dizionario, p. 221.
  9. ^ In (PDF) Circolare Territoriale RFI 12/2014 del 30 novembre 2014 la dicitura Posto di Passaggio risulta essere connessa all'abbreviazione P.P.
  10. ^ Guida, Milizia, Dizionario, p. 251.
  11. ^ Guida, Milizia, Dizionario, p. 250.
  12. ^ Il P.P.M. km.49+922 sulla ferrovia Roma-Cassino-Napoli risultava essere un Posto di Passaggio Provvisorio dal doppio al binario unico (Azienda autonoma delle Ferrovie dello Stato, P.P.M. Km.49+922 - Quadro luminoso per l'Apparato per Deviatoi Manuali, anni '70).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4126363-7
Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti