Porto di Massaua

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Porto di Massaua
Massawa harbour.JPG
Il porto di Massaua
StatoEritrea Eritrea
RegioneRegione del Mar Rosso Settentrionale
DistrettoDistretto di Massaua
CittàMassaua
MareMar Rosso
Tipocommerciale, turistico
Gestoriporto autonomo
Pescaggio max12m m
Coordinate15°36′38.52″N 39°28′24.24″E / 15.6107°N 39.4734°E15.6107; 39.4734Coordinate: 15°36′38.52″N 39°28′24.24″E / 15.6107°N 39.4734°E15.6107; 39.4734
Mappa di localizzazione: Eritrea
Porto di Massaua

Il porto di Massaua è un grande porto marittimo eritreo, situato a Massaua sul mar Rosso. È un porto naturale delimitato a nord dalla penisola di Gherar ed a sud alle isole di Taulud e Massaua. È interessato da traffico con navi portacontainer e pescherecci ed è il più importante porto dell'Eritrea.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Stampa che rappresenta Massaua nel XIX secolo.

Il porto di Massaua viene citato già nel medioevo da scrittori arabi e nel XVI secolo; fu occupato prima da colonizzatori portoghesi e poi dai turchi[1]. Tra il 1887 e il 1932, durante il colonialismo italiano il porto fu interessato da notevoli lavori di miglioria ed espansione e vide un costante traffico di piroscafi dall'Italia. Dopo un breve periodo sotto il controllo britannico, passò sotto controllo etiope ospitando la Marina militare etiope dal 1952 al 1990.

Infrastrutture[modifica | modifica wikitesto]

Il porto dispone di 1007 m di banchine divise in 6 aree d'attracco con pescaggio fino a 12[2]. Il piazzale di stoccaggio copre un'area di 204.000 m².

Molo[3] Destinazione Lunghezza
m
Pescaggio
m
01 Marineria locale 176 4-6,2
02 Ro-Ro 150 6,2-8
03 Cargo 137 8,3-8,7
04 Cargo 137 8
05 Cargo-bulk 192 8,2
06 Multi-uso 209 12

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]