Porta Nuova (Bergamo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Porta Nuova
già Barriera delle Grazie
Bergamo, Porta Nuova VL01.jpeg
I propilei di Porta Nuova
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàBergamo
Indirizzolargo Porta Nuova 16
Coordinate45°41′39.45″N 9°40′15.24″E / 45.694291°N 9.670901°E45.694291; 9.670901Coordinate: 45°41′39.45″N 9°40′15.24″E / 45.694291°N 9.670901°E45.694291; 9.670901
Informazioni
CondizioniIn uso
Costruzione1837
Realizzazione
ArchitettoGiuseppe Cusi (progetto 1828)
Ferdinando Crivelli (assistente)

Porta Nuova (già Barriera delle Grazie) è una porta monumentale della città di Bergamo.

Il progetto del Cusi in un'acquaforte del 1830.

Venne realizzata in stile neoclassico nel 1837 in occasione dell'ingresso in città di Ferdinando I d'Austria (1838), su un precedente progetto del 1828 dell'architetto Giuseppe Cusi, affiancato nella realizzazione da Ferdinando Crivelli.[1]

La costruzione dei propilei e del viale Papa Giovanni, che collega la stazione ferroviaria austro-ungarica alla funicolare che sale nella parte alta della città, obbligò la demolizione del convento e chiesa di di santa Maria delle Grazie[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Luigi Pelandi, Attraverso le vie di Bergamo scomparsa. II, La strada Ferdinandea, Bergamo, 1963 - p. 11
  2. ^ Bergamo scomparsa, chiesa e convento delle Grazie, Bergamosera, 30 novembre 2016. URL consultato il 26 settembre 2017.


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]