Ponte a bilanciere di Caposile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ponte a bilanciere
HPIM1461.jpg
Il Ponte a bilanciere a Caposile
Localizzazione
StatoItalia Italia
CittàMusile di Piave
San Donà di Piave
AttraversaPiave
Coordinate45°34′44.93″N 12°33′06.82″E / 45.579146°N 12.551895°E45.579146; 12.551895
Dati tecnici
TipoPonte mobile
MaterialeFerro
Realizzazione
Costruzione1927-...
Mappa di localizzazione

Il Ponte a bilanciere è un ponte mobile situato in località Caposile, al confine tra il comune di San Donà e quello di Musile. Esso collega le sponde della Piave Vecchia a pochi metri a monte dalla confluenza con il Taglio del Sile.[1] Per le sue forme è stato paragonato al famoso Ponte di Langlois[1][2], soggetto ricorrente nelle opere di Van Gogh.

Nel 2015 il ponte ha subito un importante intervento di recupero conservativo finanziato in parte dal comune di San Donà e in parte da quello di Musile.[3]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costruito nel 1927 dopo la prima guerra mondiale, rimase in servizio sino al 1957, quando fu inaugurato l'attuale attraversamento stradale sulla Piave Vecchia. Il ponte venne realizzato in modo tale da consentire il traffico fluviale mediante quella che allora era un'importante via di navigazione interna.

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Il meccanismo che rende possibile l'apertura e la chiusura del ponte è costituito da un sistema di contrappesi tramite il quale si ottiene il sollevamento manuale delle due piattaforme della campata centrale.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Camillo Pavan, Sile: alla scoperta del fiume: immagini, storia, itinerari, 2ª ed., Camillo Pavan, 1991 [1989], p. 161.
  2. ^ Alessandro Marzo Magno, Piave. Cronache di un fiume sacro, Il Saggiatore, 2010, p. 214, ISBN 9788842816270.
  3. ^ Giovanni Monforte, Riapre lo storico ponte a bilanciere, in la Nuova di Venezia e Mestre, Caposile, 21 maggio 2015. URL consultato il 4 gennaio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]