Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Poliuto (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Polieuto)

Poliuto è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Maschili: Polieuto[1][3][4], Polieutto[4], Polieutte[4], Polieucto, Polieucte
  • Femminili: Poliuta[1], Polieuta[1]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

San Polieuto

Nome di scarsissima diffusione in Italia[1], attestato sporadicamente nel Nord, specie in Veneto[2]; è ricordato prevalentemente per vari santi orientali il cui culto è stato importato dai bizantini nell Sud Italia[1])[2], ad esempio san Poliuto, martire in Armenia con san Nearco, sulla cui storia sono basati il Poliuto di Donizetti e il Poliuto di Corneille[3].

Etimologicamente, risale al greco Πολύευκτος (Polyeuktos), composto da πολυς (polys, "molto", da cui Policarpo, Polidoro, Polimnia e Polissena) ed ευκτος (euktos, "desiderato"), quindi "molto desiderato", "desiderato da molto", "desiderabile", un nome augurale che poteva essere dato ad un figlio tanto atteso[1][2][3][4][5].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico si può festeggiare il 7 gennaio (o il 9 gennaio o il 13 febbraio) in memoria di san Polieuto, soldato romano, martire in Armenia sotto Decio con san Nearco[3][6][7], oppure il 21 maggio in onore di un altro san Polieuto, martire a Cesarea in Cappadocia[3][8].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g La Stella T., pp. 296, 297.
  2. ^ a b c d e f De Felice, p. 75.
  3. ^ a b c d e Burgio, pp. 290-291.
  4. ^ a b c d e Accademia della Crusca, p. 699.
  5. ^ a b c Albaigès i Olivart, p. 202.
  6. ^ (EN) Saint Polyeucte, su CatholicSaints.Info. URL consultato il 2 aprile 2016.
  7. ^ San Polieuto, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 2 aprile 2016.
  8. ^ San Polieuto (Polieutto), su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 2 aprile 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi