Policromia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Schema ricostruttivo policromo di un tempio dorico

Policromia (dal greco πολυχρωμία, πολύ = molto e χρώμα = colore) è il termine utilizzato per descrivere l'uso di molti colori su un supporto di vario materiale.

Comunemente il termine indica una tecnica artistica usata in architettura, nella ceramica e nella scultura.

Nell'antichità vi sono molti esempi di decorazione policroma come nel caso del Partenone sull'Acropoli di Atene e delle statue crisoelefantine.

Nel Medioevo la policromia fu anche utilizzata in oreficeria ed in metallurgia prevalentemente dai longobardi mediante l'inserimento di granati e almandini su lamine d'oro dentro castoni rilevati. Tecniche affini sono la damaschinatura e l'ageminatura.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

arte Portale Arte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di arte