Pievequinta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pievequinta
frazione
Pievequinta – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
Provincia Provincia di Forlì-Cesena-Stemma.png Forlì-Cesena
Comune Forlì-Stemma.png Forlì
Territorio
Coordinate 44°14′22″N 12°09′05″E / 44.239444°N 12.151389°E44.239444; 12.151389 (Pievequinta)Coordinate: 44°14′22″N 12°09′05″E / 44.239444°N 12.151389°E44.239444; 12.151389 (Pievequinta)
Altitudine 19 m s.l.m.
Abitanti 1'264(31/12/14)
Altre informazioni
Cod. postale 47122
Prefisso 0543
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti Forlivesi
Patrono Madonna del Fuoco
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pievequinta
Pievequinta

Pievequinta è un frazione di Forlì che si trova sulla Strada statale 254 di Cervia a circa 10 km dal capoluogo e a 8 km da Forlimpopoli. Pievequinta è famosa per la pieve dedicata ai Santi Pietro e Paolo costruita nell'XI secolo unica nel suo stile, poiché è l'unica chiesa delle campagne forlivesi ad avere un campanile cilindrico tipico delle basiliche ravennati.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Durante la seconda guerra mondiale il 26 luglio 1944, vengono giustiziati per rappresaglia, don Francesco Babini, Riziero Bartolini, Alfredo Cavina, detto il "Vecchio", Antonio Luccini, Biagio Molina, Wiliam Pallanti, Edgardo Rodolfi, detto "Lignon", Mario Romeo, Antonio Zoli, detto "Fiscin" e Luigi Zoli. I corpi per due giorni restarono come monito nel luogo dell'esecuzione.

Monumenti[modifica | modifica wikitesto]

Pieve di S. Pietro in Quinta o dei SS. Pietro e Paolo
La pieve sorge in via del Cippo n. 6, un po' fuori dall'abitato di Pieve Quinta, ma è riconoscibile a distanza ed è visibile anche dall'Autostrada A14 per il bellissimo campanile di forma cilindrica, tipico delle basiliche ravennati (come la Basilica di Sant'Apollinare in Classe, Basilica di Sant'Apollinare Nuovo, Basilica di Sant'Agata Maggiore o il Duomo di Ravenna) che rende la Pieve di S. Pietro in Quinta unica nelle campagne forlivesi.[1]

La chiesa è stata costruita nell'XI secolo e sorge separata dal campanile.

All'interno, nell'abside si trovano sei teste di marmo che raffigurano i santi apostoli e sono state ricollocate nella posizione originaria di un edificio esistente in precedenza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Link[modifica | modifica wikitesto]

Sito della Parrocchia di Pieve Quinta.