Pieve dei Santi Vito e Modesto a Corsignano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pieve dei Santi Vito e Modesto
Vito e modesto a pienza.jpg
Facciata
StatoItalia Italia
RegioneToscana Toscana
LocalitàCorsignano, comune di Pienza
Religionecattolica
TitolareSanti Vito e Modesto
Diocesi Montepulciano-Chiusi-Pienza
Stile architettonicoromanico

Coordinate: 43°04′37.41″N 11°40′17.52″E / 43.077058°N 11.671533°E43.077058; 11.671533

La pieve dei Santi Vito e Modesto a Corsignano (nota più semplicemente come pieve di Corsignano) è un edificio sacro che si trova a Pienza, in provincia di Siena, diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza.

Descrizione dell'edificio[modifica | modifica wikitesto]

La pieve è una costruzione romanica per lo più risalente al XII secolo, con tre navate spartite da pilastri quadrangolari. Le arcate della parte destra appaiono di una fase più tarda. La parte terminale è oggi priva delle absidi. Più antica è la torre campanaria cilindrica, di influsso ravennate, riferibile all'XI secolo.

La facciata presenta un portale leggermente risaltato, nella cui strombatura sono due colonnette sulle quali si incontra un arco decorato a zig-zag, che ne contiene un altro con motivi vegetali. Sopra il portale si apre una bifora con una figura muliebre a sostegno del capitello a gruccia. Un altro portale sul lato destro appare di più semplice fattura ma riccamente decorato; nel suo architrave sono raffigurati il Viaggio dei Magi e la Natività. Sotto la navata destra si conserva una piccola cripta absidata. Nel semplice fonte battesimale fu battezzato Enea Silvio Piccolomini, futuro papa Pio II.

L'aspetto rustico, soprattutto all'interno, è comunque frutto di un restauro del 1925.

Altre immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]