Pietro Bianchi (architetto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pietro Bianchi (Lugano, 26 marzo 1787Napoli, 28 dicembre 1849) è stato un architetto, ingegnere e archeologo svizzero-italiano[1].

Interno di San Francesco di Paola, Napoli

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di origini luganesi, e artisticamente italiano, divenne allievo di Luigi Cagnola e la sua opera più celebre è la chiesa di San Francesco di Paola, a Napoli; ispirata alle forme del Pantheon di Roma, la basilica fu costruita tra il 1817 e il 1846 a coronamento della Piazza del Plebiscito e ha anche disegnato un palazzo a Varese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elfi Rüsch, Bianchi, Pietro, in Dizionario storico della Svizzera, 13 gennaio 2010. URL consultato il 4 novembre 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giuseppe Bianchi, Gli artisti ticinesi. Dizionario biografico, Liberia Bianchi, Lugano 1900, 26-27.
  • AA.VV., P. Bianchi, 1787-1849: architetto e archeologo, a cura di N. Ossanna Cavadini, 1995.
  • Architektenlexicon, 59.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN72201891 · LCCN: (ENnr96005353 · ULAN: (EN500016689