Pierre Gaultier de Varennes de la Vérendrye

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Statua di de la Vérendrye davanti al Parlamento di Québec,

Pierre Gaultier de Varennes, visconte de la Vérendrye (Trois-Rivières, 17 novembre 1685Montréal, 5 dicembre 1749), è stato un esploratore francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pierre Gaultier de Varennes nacque nella colonia francese di Trois-Rivières, presso Québec, dal visconte René Gualtier de Varennes et Vérendrye e da Marie, figlia di Pierre Boucher, governatore della colonia. I de Varennes et Vérendrye (il cognome fu poi modificato in Varennes de la Vérendrye) appartenevano ad una antica famiglia della regione francese dell'Angiò, discendente di grandi famiglie quali i Borbone-Condè, i Saint-Simon e i La Trèmouille; un Gilles de Varennes de la Vérendrye è registrato nelle cronache di Guglielmo di Tiro come possessore di un feudo nella contea di Tripoli sotto i Lusignano ed un Arthur de Varennes cadde combattendo contro gli inglesi ad Azincourt; in ultimo, il nonno di Pierre aveva combattuto gli ugonotti durante l'assedio della Rochelle ed aveva ricevuto in dono da Luigi XIII un collare dell'Ordine dello Spirito Santo. René Gaultier, padre di Pierre Gautier, aveva fondato nel 1672 la cittadina di Varenne, nel Québec.

Pierre fu istruito in una scuola gestita dai Gesuiti a Montreal, ma ricevette anche una rigida educazione militare e nel 1701 fu promosso tenente di un reggimento di fanteria regolare, partecipando alla Guerra della Regina Anna contro gli inglesi e nel 1707 combatté nelle Fiandre la Guerra di Successione Spagnola, venendo anche ferito e preso prigioniero dagli austriaci durante l'assedio di Maastricht[1].

Rilasciato tornò in Canada e lasciò l'esercito regolare per aggregarsi come colonnello di una compagnia di cours de bois, o rangers. Seguendo le indicazioni e i racconti di una guida Cree, de Varennes tracciò una carta geografica della zona dei laghi canadesi e della Baia di Hudson e nel 1728 fondò nella Baia Thunder Fort Kaministiqua.

Le sue attenzioni dal 1731 al 1737 furono invece rivolta proprio alla zona dei laghi, dedicandosi all'esplorazione del Lago Winnipeg e del Lago Ontario[1], sulle cui sponde fondò le colonie di Fort Saint-Pierre, Fort Saint-Charles, Fort La Foret e Fort Maurepas.

Tornato in Francia, per i servizi resi allo stato fu decorato con l'Ordine di San Luigi e il titolo di vice-governatore della Nuova Francia.

Esplorazioni[modifica | modifica wikitesto]

 Mappa della regione di Boundary Waters
Mappa della regione delle Boundary Waters disegnata da una guida nativa Auchagah per de la Vérendrye, con il lago Superiore, il fiume Kaministiquia, il lago delle Piogge, lago dei Boschi ed il lago Winnipeg, (1730 ca.)

Nel 1731, Pierre inizia la propria carriera di esploratore. Inizia lanciandosi alla ricerca del "mar dell'Ovest", ma ben presto i suoi viaggi esplorativi acquistano fini commerciali, principalmente nella tratta delle pelli[2]. Esplora il Lago Superiore, poi lungo il fiume Pigeon che permette poi di raggiungere via terra la Rivière à la Pluie e infine il lago Winnipeg. Il visconte organizza delle expéditions a partire dal Forte Caministigoyan e fa edificare una decina di centri per il commercio fortificati, in particolare Fort Saint-Pierre.

Nella primavera del 1742, Pierre si dirige verso nord per stabilire il forte Dauphin sul lago Manitoba ed il forte Bourbon alla punta nord del lago Winnipeg. Il 9 avril 1742, i suoi due figli, Louis-Joseph e François, lasciano Fort La Reine con la missione di esplorare ad ovest il più lontano che possano; si dirigono quindi in direzione sud-ovest. Il primo gennaio 1743, risalgono l'Alto Missouri fino al fiume Yellowstone. A questo punto, un muro di roccia gli sbarra la strada: si tratta delle montagne Rocciose, nella parte occidentale del  Wyoming. Sebbene convinti di trovare il mare oltre le montagne, le guide indigene si rifiutano di proseguire per via della presenza di tribù ostili e forzano i due giovani esploratori a tornare indietro.

Padre e figli rientrano a Montréal nel 1744. Cinque anni più tardi, il re di Francia assegna a Pierre Gaultier de Varennes la croce dell'Ordine di San Luigi, la distinzione più prestigiosa dell'epoca, ed un titolo nobiliare per la sua famiglia. Per i servizi resi, Pierre Gaultier de La Vérendrye viene promosso capitano. Muore a 64 anni, il 5 dicembre 1749, mentre prepara una spedizione lungo il fiume Saskatchewan[1][2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c C.E. Heidenreich, Pierre Gaultier de Varennes et de La Vérendrye, Historica Canada. URL consultato il 2015-08-07.
  2. ^ a b Canada: a people's history: episodio 6, The Pathfinders, CBC learning.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Gaultier De Varennes, Pierre in Dictionary of Canadian Biography Online, University of Toronto, Université Laval, 2000. URL consultato il 21 marzo 2010.
Controllo di autorità VIAF: (EN52781785 · LCCN: (ENn50043412 · ISNI: (EN0000 0000 7374 5813 · GND: (DE12992623X · BNF: (FRcb12567136h (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie