Pierre-Louis de La Rochefoucauld

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Beato Pierre-Louis de La Rochefoucauld
Pierre-Louis de La Rochefoucauld-Bayers (1744-1792).jpg
 

Vescovo e martire

 
Nascita13 ottobre 1744
Morte2 settembre 1792
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione17 ottobre 1926
Ricorrenza2 settembre
Pierre-Louis de La Rochefoucauld
vescovo della Chiesa cattolica
Eveque.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Saintes
 
Nato13 ottobre 1744
Consacrato vescovo6 gennaio 1782
Deceduto2 settembre 1792
 

Pierre-Louis de La Rochefoucauld (Le Vivier, 13 ottobre 1744Parigi, 2 settembre 1792) è stato un vescovo cattolico francese, beatificato da papa Pio XI il 17 ottobre 1926.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio cadetto di Jean-Charles François de La Rochefoucauld-Bayers, signore di Maumont, e di sua moglie Marie-Marguerite des Escault, fu avviato alla carriera ecclesiastica.

Si licenziò in teologia a Parigi e fu ammesso nella prestigiosa società reale di Navarra; fu nominato priore di Notre-Dame a Nanteuil-le-Haudouin e poi cappellano di Notre-Dame nella chiesa parrocchiale di Saint-Laurent a Rouen.

Dal 1775 fu canonico e cantore della cattedrale di Saint-Pierre e vicario generale della diocesi di Beauvais, retta dal fratello maggiore François-Joseph; nello stesso anno fu nominato agente generale del clero. Nel 1776 fu nominato abate di Sainte-Croix a Bordeaux e nel 1779 abate di Notre-Dame di Vauluisant.

Il 14 ottobre 1781 Luigi XVI lo scelse come nuovo vescovo di Saintes: l'elezione fu confermata da papa Pio VI con bolla del 10 dicembre successivo e il 6 gennaio 1782 Pierre-Louis fu consacrato vescovo a Parigi.

Fu eletto deputato del clero del siniscalcato di Saintes agli stati generali del 1789 e fu tra i firmatari della protesta del 12 settembre 1791 contro le riforme decretate dall'Assemblea nazionale costituente.

Decise di restare accanto al fratello François-Joseph durante la sua prigionia e il 18 agosto 1792 lo raggiunse all'Hôtel des Carmes, dov'era detenuto. Fu massacrato dalla folla, insieme con il fratello e numerosi altri ecclesiastici, il 2 settembre successivo.

Il culto[modifica | modifica wikitesto]

È stato proclamato beato, insieme con gli altri martiri dei massacri di settembre, da papa Pio XI il 17 ottobre 1926.

La memoria liturgica ricorre il 2 settembre.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN51681000 · ISNI (EN0000 0000 8129 6528 · BNF (FRcb107410024 (data)