Piero Casucci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Piero Casucci (Roma, 1918Roma, aprile 1993) è stato un giornalista e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Roma nel 1918, da famiglia originaria di Cortona e San Gimignano[1], è stato tra i più noti giornalisti e storici dell'automobilismo sportivo. Dopo la gavetta in testate minori, venne notato da Giovanni Canestrini che lo volle nella redazione dell'organo ufficiale ACI 'L'Automobile, ove rimase fino a metà degli anni '50, passando poi alla RAI e alla rivista Quattroruote.

Alla RAI inventò la telecronaca della gare di Formula 1, iniziando a commentare alcuni spezzoni del Gran Premio d'Italia del 1953. Anche realizzando vari reportage giornalistici per il telegiornale e per i servizi culturali, diresse il settore automobilismo della RAI fino al 1968, quando consegnò le redini della sua "creatura" a Mario Poltronieri.

Da 1974 fu inviato speciale per La Stampa di Torino e ha pubblicato una serie di volumi per Arnoldo Mondadori Editore, tra cui Enciclopedia della formula 1 ed Enzo Ferrari 50 anni di automobilismo[2][3].


Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Piero Casucci e Tommaso Tommasi, 25 anni di Formula 1, Milano, Arnoldo Mondadori, 1975.
  • Piero Casucci e Tommaso Tommasi, La storia delle Ferrari Alfa Romeo Campioni del mondo, Milano, Arnoldo Mondadori, 1975.
  • Piero Casucci, Guida alle automobili d'oro, Milano, Arnoldo Mondadori, 1978.
  • Piero Casucci, Jaguar, il fascino di un nome, Roma, Litostilgraf, 1979.
  • Piero Casucci, Enzo Ferrari: 50 anni di automobilismo, Milano, Arnoldo Mondadori, 1980.
  • Piero Casucci, Guida alle macchine da corsa, Milano, Arnoldo Mondadori, 1980.
  • Piero Casucci, Enciclopedia della Formula 1, Milano, Arnoldo Mondadori, 1980.
  • Piero Casucci, L'automobile a motore diesel: la storia, la tecnica, i modelli, la manutenzione, la convenienza, tutti i perché, Milano, Arnoldo Mondadori, 1982.
  • Piero Casucci, Ferrari: uomo, macchine, Milano, Automobilia, 1983.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ C. Tibaldeschi, Stemmario Sangimignanese, in Miscellanea storica della Valdelsa, Castelfiorentino (Castelfiorentino), anno CX, n. 1-2, gennaio-agosto 2004, p. 125.
  2. ^ Tradotto in inglese da G T Fouils & Co ltd
  3. ^ Elenco delle pubblicazioni di Piero Casucci, su sbn.it, Catalogo del Servizio Bibliotecario Nazionale. URL consultato il 16 giugno 2015.
Controllo di autoritàVIAF (EN20982426 · ISNI (EN0000 0000 6712 7613 · LCCN (ENn80070783 · GND (DE1154734692 · NLA (EN35718847 · NDL (ENJA00435517 · WorldCat Identities (ENn80-070783