Pier Antonio degli Abbati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tarsia prospettica da Sant'Andrea a Ferrara, Museo Schifanoia

Pier Antonio degli Abbati (Modena, 1430 circa – Rovigo, 1504 circa) è stato un intarsiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formatosi nell'ambito degli artigiani Lorenzo e Cristoforo da Lendinara, di cui era cognato, e in particolare allievo diretto di Lorenzo Canozi), fu autore dal 1485 al 1487, del coro ligneo della chiesa di Santa Corona a Vicenza. Esso consiste di 51 stalli disposti in due ordini, e nelle tarsie lignee inserite nei pannelli degli schienali, si possono osservare l'abilità e l'esperienza dell'artista nello sfruttare colori e venature dei legni impiegati, insieme alla grande perizia della resa prospettica[1].

L'attribuzione dell'opera a Pier Antonio degli Abbati è resa possibile dal confronto con il successivo lavoro, firmato dall'artista e consistente in 24 pannelli intarsiati per la basilica di Monte Berico, sempre a Vicenza. Quando nel 1824 il coro fu smantellato per la costruzione del campanile, i pannelli finirono dispersi sul mercato antiquario e oggi si trovano sparsi in numerosi musei internazionali.

Tra le altre opere a lui attribuite, il coro superiore della chiesa di Sant'Andrea a Ferrara.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Barbieri, 2004,  pp. 509-10.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN37762947 · GND (DE121025489 · CERL cnp00562876 · WorldCat Identities (ENviaf-37762947