Piazzetta dei Leoncini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 45°26′05.25″N 12°20′21.81″E / 45.434792°N 12.339392°E45.434792; 12.339392

Particolare di uno dei leoni di pietra.
La vera da pozzo al centro della piazzetta.

La Piazzetta dei Leoncini è una piccola piazza di Venezia annessa al complesso di Piazza San Marco. Ubicata all'estremità nord-orientale della stessa, sorge tra la facciata settentrionale della Basilica di San Marco, il Palazzo Patriarcale e la chiesa di San Basso.

La piazzetta è caratterizzata da un livello centrale sopraelevato, accessibile attraverso brevi gradinate, sul quale sono sistemate due statue di leoni accovacciati, noti come leoncini, che sono all'origine del toponimo. Le due sculture, realizzate da Giovanni Bonazza nel 1722, sono in marmo rosso di Cottanello (proveniente dall'omonimo paese in provincia di Rieti) e non in marmo rosso di Verona (come erroneamente indicato sulle guide). Al centro della piazzetta è sistemata una vera da pozzo, unico pozzo pubblico dell'intero complesso dell'area marciana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'area dell'odierna piazzetta iniziò ad assumere i suoi connotati nell'anno 828, quando vennero avviati i lavori di costruzione della primitiva basilica di San Marco, poi riedificata nel 987.

Tuttavia fu tra il 1050-1094, con la realizzazione della terza basilica di San Marco e della chiesa di San Basso (1076) che i confini dell'attuale piazzetta vennero meglio definiti.

Nel 1156, con l'interramento del Rio Batario e il conseguente vasto ampliamento di Piazza San Marco la piazzetta divenne un'estensione della piazza maggiore. Nel seicento anche il lato orientale della piazzetta venne sistemato, con la creazione dell'ala di Palazzo Ducale destinata al salone delle feste degli appartamenti ducali.

Nel 1722 vennero sistemati nella piazzetta i due leoni di pietra che ne danno oggigiorno il nome, mentre tra il 1837 e il 1870 venne consolidato l'aspetto definitivo con la creazione del Palazzo Patriarcale, realizzato inglobando la vecchia ala del Palazzo Ducale che si affacciava sulla piazzetta.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]