Pianura di Kantō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La pianura di Kantō

La pianura di Kantō (関東平野 Kantō-heiya?) è la pianura più grande del Giappone, situata nella regione di Kantō. La superficie totale è di 15.000 km²[1] e copre più della metà della regione e si estende attraverso Tokyo, prefettura di Saitama, prefettura di Kanagawa, prefettura di Chiba, prefettura di Gunma e prefettura di Tochigi.

Nella parte centrale della pianura c'è il fiume Tone, nella parte settentrionale il Watarase, il Kinugawa, il Kokai, Naka e il Kuji, e nella parte meridionale l'Arakawa, Tama, Sagami, e Sakawa. Di questi fiumi, il fiume Tone abbraccia una vasta area della pianura alluvionale, perché è la più grande area di drenaggio in Giappone.

Un gruppo di altipiani costituiscono gran parte della pianura. Questi grandi altipiani sono divisi in alcuni più piccoli che, a loro volta, danno vita a valli fluviali. Una delle caratteristiche che si incontrano spesso sugli altipiani è che le loro superfici sono ricoperte da uno spesso strato di argilla di origine vulcanica.

Tra gli altopiani, il Musashino è il più grande. Infatti, si estende dal margine occidentale dell'Ōme al margine orientale di Yamanote. La sua altezza sul livello del mare diminuisce gradualmente da ovest a est, misura 190 metri nell'Oume e 20 nello Yamanote.

Una cosa che è degna di nota è l'inclinazione degli altipiani e delle colline. In generale, l'intera area è leggermente piegata e forma un bacino centrato nel fiume Tone.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Louis-Frédéric, 2002, p. 478.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Louis-Frédéric, Japan Encyclopedia, trad. di Käthe Roth, Harvard University Press, 2002, ISBN 978-0-674-01753-5.
Giappone Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giappone