Petrinale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Petrinale
Pedrenyal-sXVII.jpg
Petrinale catalano del XVII secolo.
TipoPistola
OrigineSpagna Spagna
Impiego
UtilizzatoriReiter, Corazzieri
ConflittiGuerra dei Trent'Anni
Guerra degli Ottant'Anni
Produzione
Date di produzioneca. 1550-1650
VariantiPetrinale a miccia
Petrinale a ruota
Descrizione
Peso3 kg
Lunghezza55-120 cm
Lunghezza canna40-100 cm
Calibro15 mm
Azionamentoavancarica
Alimentazionecolpo singolo
voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

Il petrinale o pettrinale (pétrinal in lingua francese, pedrenyal in lingua catalana e pedernal "pietra focaia" in lingua spagnola) è un'arma da fuoco portatile, in uso alle forze di cavalleria tra la seconda metà del XVI secolo ed il XVII secolo. Ha calcio molto ricurvo, meccanismo di accensione generalmente a ruota e canna di lunghezza intermedia fra quella della pistola e quella dell'archibugio[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il petrinale venne sviluppato nel tardo XVI secolo da armaioli della Catalogna poi soprannominati pedreñaleros (pedranyalers o pedrinyalers). Arma versatile e molto affidabile, per gli standard dell'epoca, inizialmente destinata ai nuovi corpi di cavalleria pesante espressamente deputati all'uso delle armi da fuoco (v. Reiter), il petrinale ebbe una notevole diffusione, divenendo arma prediletta dai briganti dell'epoca. Nel 1603 la produzione di queste armi, in Spagna, venne proibita poiché ben 300 persone erano state assassinate utilizzando dei petrinali.[2].

Forte, nella linea estetica dell'arma, è il contrasto tra la lunghezza della canna, a mezza via tra quella di una normale pistola e quella di un archibugio, ed il calcio. Nei primi modelli, il calcio era molto ricurvo, a "coda di pesce", e solo nel XVII secolo assunse forma ovale, simile a quella delle pistole. La curvatura accentuata del calcio serviva per facilitare l'appoggio dell'arma al petto del cavaliere durante il tiro.

Il petrinale cadde in disuso al volgere del Seicento, venendo soppiantato da pistole da fonda più potenti e precise e dalla carabina.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Clephan, Robert Coltman (1906), An outline of the history and development of hand firearms, from the earliest period to about the end of the fifteenth century, Londra, The Walter Scott Publishing Co. [1], pp. 38-39.
  2. ^ A Carn! num.9, gener 2009, pag.4 El pedreñal en Publicación de historia militar catalana Consultado el 27-9-10

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Clephan, Robert Coltman (1906), An outline of the history and development of hand firearms, from the earliest period to about the end of the fifteenth century, Londra, The Walter Scott Publishing Co. [2].
  • Meyrick, Samuel Rush (1829), Observations upon the history of hand fire-arms, and their appurtenances, in Archaelogia, or Miscellaneuous tracts relating to antiquity, v. XXII, Londra, Society of Antiquaries of London, ed. J.B. Nichols & Son, pp. 59-105 [3].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]