Peter Rosegger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Peter Rosegger nel 1888

Peter Rosegger, pseudonimo di Petri Kettenfeier (Alpl, 31 luglio 1843Krieglach, 26 giugno 1918), è stato un poeta e scrittore austriaco. Fu un rappresentante della Heimatliteratur, ovvero della «letteratura della terra natale» che sul finire del XIX secolo contrappose gli antichi valori contadini al materialismo del mondo industriale.[1]

Di umili origini, si dedicò alla letteratura a partire dal 1869, pubblicando una raccolta di poesie in dialetto stiriano. Scrisse romanzi dal realismo vivace e dall'umorismo bonario, sviluppando nelle ultime opere una vena mistica.[1]

Konrad Lorenz ha citato alcuni versi di Rosegger in apertura del libro L'anello di Re Salomone (1949): «Ciò che seminai nell'ira / crebbe in una notte / rigogliosamente / ma la pioggia lo distrusse. // Ciò che seminai con amore / germinò lentamente / maturò tardi / ma in benedetta abbondanza»[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b L'Universale: La Grande Enciclopedia Tematica – Letteratura, Garzanti, Milano, 2003, p. 914.
  2. ^ Konrad Lorenz, L'anello di Re Salomone, traduzione di Laura Schwarz, Adelphi, Milano, 2003. ISBN 88-459-0687-6.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN46774513 · ISNI (EN0000 0001 0895 5758 · LCCN (ENn50048355 · GND (DE118602667 · BNF (FRcb12025524f (data) · BAV (EN495/249014 · WorldCat Identities (ENlccn-n50048355