Periparus ater

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Cincia mora
Cincia mora wiki.jpg
Periparus ater
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Paroidea
Famiglia Paridae
Genere Periparus
Specie P. ater
Nomenclatura binomiale
Periparus ater
(Linnaeus, 1758)
Sinonimi

Parus ater

La cincia mora (Periparus ater (Linnaeus, 1758)) è un uccello della famiglia delle cince (Paridae).[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La cincia mora è lunga appena 11 cm e pesa da 8 a 10 grammi.[senza fonte] Ha un ciuffo nero con una caratteristica macchia bianca sulla nuca che si distacca come striscia longitudinale dal resto del piumaggio del collo. Ha guance bianche o biancastre con un bavaglino nero. La parte inferiore va dal giallastro al biancastro, i fianchi sono color camoscio. La parte superiore è di colore olivastro o grigio piombo con una doppia barra alare.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Canto[modifica | modifica wikitesto]

I richiami sono bassi, esili "si-si" o sottili "sirrrrr". Il canto è un alto, veloce e basso "wize-wize-wize".

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Il cibo consiste in insetti, in inverno anche in semi di vari sempreverdi, soprattutto pinoli che la cincia trova facendo cadere le pigne per terra.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Uova di cincia mora

Costruisce il nido non solo nelle cavità degli alberi ma anche in quelle rupestri, terrestri e nelle fessure del terreno. È fatto con muschio, radici, fili d'erba, rovi e lana. La femmina cova 8-10 uova per 14-16 giorni. I piccoli vengono nutriti nel nido per 16-17 giorni, dopodiché per un altro po' di tempo mentre volano già liberi. Nella parte settentrionale del territorio di diffusione c'è una covata all'anno, in quella meridionale sono possibili fino a tre covate. Il periodo di cova va da maggio a luglio.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'habitat preferito è la foresta di conifere. Nelle foreste miste cercano sempre le conifere. In Europa meridionale le cince more si trovano anche in boschi decidui; in Europa occidentale occupano anche giardini. In annate con successo riproduttivo superiore alla media la specie tende ad espandersi in territori normalmente non occupati.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Periparus ater, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) F. Gill e D. Donsker (a cura di), Family Paridae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 7 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli