Penìa (Moena)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Penia (Moena))
Jump to navigation Jump to search
Penìa
frazione
Penìa – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
ProvinciaTrentino CoA.svg Trento
ComuneMoena-Stemma.png Moena
Territorio
Coordinate46°21′54.14″N 11°38′07.51″E / 46.36504°N 11.63542°E46.36504; 11.63542 (Penìa)Coordinate: 46°21′54.14″N 11°38′07.51″E / 46.36504°N 11.63542°E46.36504; 11.63542 (Penìa)
Altitudine1 468 m s.l.m.
Abitanti5
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Patronosan Giovanni Nepomuceno
Giorno festivo16 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Penìa
Penìa
Sito istituzionale

Penìa, chiamata anche Peniòla, è una frazione del comune di Moena, da cui dista circa 2,5 km, situata nell'alta Val di Fiemme, in Provincia di Trento.

Geografia ed ambiente[modifica | modifica wikitesto]

L'insediamento di Penìa si sviluppa sul versante orografico destro del torrente Avisio, sulle pendici del Latemar, in una radura in mezzo al bosco tra le frazioni di Sorte (1,5 km) e Medil (4,8 km), raggiungibili piedi. Penìa può essere raggiunta anche tramite la strada forestale sterrata che parte dalla località Malga Panna, percorribile in automobile solo in determinati orari.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di san Giovanni Nepomuceno

L'abitato è costituito da un tipico borgo rurale di montagna, con alcuni fienili costruiti in legno.[1]

La chiesetta di san Giovanni Nepomuceno venne costruita dalla famiglia Donei tra il 1729 e il 1732,[2] in segno di ringraziamento per una scampata alluvione.[3] All'interno della piccola chiesetta sono esposte alcuni dipinti settecenteschi realizzata dall'eremita moenese don Martino Gabrielli (1681-1747).[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MOENA E LE SUE 5 FRAZIONI, su moena.it.
  2. ^ Dino Dibona, Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità delle Dolomiti, Newton & Compton, 2001, p. 128.
  3. ^ CHIESE DELLE FRAZIONI DI MOENA, su moena.it.
  4. ^ Storia, su Malga Peniola.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trentino-Alto Adige Portale Trentino-Alto Adige: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Trentino-Alto Adige