Pelourinho

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Coordinate: 12°58′19″S 38°30′29″W / 12.971944°S 38.508056°W-12.971944; -38.508056

UNESCO white logo.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Centro storico di Salvador de Bahia
(EN) Historic Centre of Salvador de Bahia
Largo do Pelourinho - Salvador.JPG
TipoCulturali
Criterio(iv) (vi)
PericoloNon in pericolo
Riconosciuto dal1985
Scheda UNESCO(EN) Scheda
(FR) Scheda

Pelourinho è il quartiere storico restaurato di Salvador de Bahia, in Brasile. Dal 1985 fa parte della lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Letteralmente pelhorinho in portoghese significa il palo della gogna, dove gli schiavi venivano fustigati. Tale nome venne a Salvador dato prima alla piccola piazza triangolare nel cuore della città dove si svolgevano le flagellazioni pubbliche, poi finì per dare in nome a tutto il quartiere alto della città, corrispondente al nucleo storico dell'insediamento.

Dominante la città portuale sottostante (alla quale è collegato, oltre che da alcune ripide strade, dallo storico Elevador Lacerda), il Pelourinho venne costruito dai portoghesi con particolare impulso negli anni del boom coloniale, tra il XVIII e XIX secolo, quale centro residenziale, amministrativo e religioso della città. Abbandonato per buona parte del XX secolo, solo recentemente ha goduto di una serie di restauri che l'hanno riportato all'antico splendore, culminati con l'inserimento del sito nella lista Unesco.

Nel Pelourinho vennero girate alcune scene del video di Michael Jackson They Don't Care About Us (1996).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Pelourinho si sviluppa attorno ad alcune piazze. Dall'Elevador Lacerda si raggiunge la terrazza della Praça Thomé de Souza, oggi sede del nuovo Comune, un tempo situato nel vicino palácio Rio Branco. Questa piazza fu ricavata nel XIX secolo dalla demolizione del convento dei Gesuiti. Poco più a nord Praça da Sé, dove si affaccia il complesso della Misericordia, un tempo Santa Casa e oggi museo. Nelle immediate vicinanze lo slargo del Terreiro de Jesus, dove si affacciano la cattedrale, l'Università (che ospita il Museo Afro-Brasileiro), la chiesa di San Pietro, quella del Terzo ordine Domenicano e, in una piazza contigua, la chiesa e convento di San Francesco, una delle chiese barocche più significative dell'intero Brasile.

Nelle strade del quartiere, caratterizzate da palazzi storici spesso decorati dai vivaci colori delle facciate, si possono incontrare numerose istituzioni religiose e culturali: il Museu Abelardo Rodriguez, il Museu Tempostal, la Fondazione casa-museo di Jorge Amado, la chiesa del Terzo Ordine di San Francesco e quella di Nossa Senhora do Rosário dos Pretos.

Dal Largo do Pelourinho il quartiere sfuma in quello del Carmo (Carmine), caratterizzato da abitazioni più modeste ma coloratissime nelle facciate, che prosegue in quello di Sant'Antonio "Alem do Carmo" ("dietro il Carmine"), alla fine del quale il Forte di Santo Antônio demarca la collina col la sua vista sul sottostante porto.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Brasile Portale Brasile: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Brasile