Peggy Sue e gli invisibili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Peggy Sue e gli invisibili (Peggy Sue et les Fantômes) è una serie di romanzi fantasy per ragazzi ideata dal francese Serge Brussolo nel 2001, pubblicata in Italia da Fanucci Editore. La serie ha avuto un seguito intitolato Peggy Sue et le chien bleu ("Peggy Sue e il cane blu") inedito in Italia.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La protagonista, Peggy Sue Fairway, è un'adolescente di 14 anni che, per ragioni sempre diverse, in ogni libro si ritrova ad affrontare avventure e pericoli mortali.

È l'unica persona in grado di vedere e di combattere dei particolari "fantasmi" detti "Invisibili", che si divertono a fare scherzi pericolosi, spesso mortali, alla gente e la cui natura viene spiegata solo ne La farfalla degli abissi.

I suoi compagni d'avventura sono un cane chiamato Il Cane Blu, che è un cane telepatico, divenuto intelligentissimo e color indaco dopo essere stato esposto alla luce di un sole artificiale costruito dagli Invisibili, e Sebastian, un giovane messicano, che era imprigionato nel mondo dei sogni e di cui lei si innamorerà. Da quando è scappato dal mondo dei sogni, grazie a Peggy Sue, è condannato a essere un uomo di sabbia, tranne quando è bagnato con acqua pura; quando l'acqua si asciuga, egli si trasforma di nuovo in sabbia.

Nei primi libri, la protagonista vive con i propri genitori, ma a partire da La farfalla degli abissi (il terzo volume della serie) smette di andare a scuola e va a vivere a Shaka-Kandarec (un paesino sperduto, dove una farfalla gigante dona felicità a chi passa sotto la sua ombra), insieme alla nonna Katherine Fairway (Nonna Katy), una strega un po' pazza, ma molto gentile, che accompagna Peggy Sue ovunque vada.

Nel quinto libro (Il castello nero), Sebastian viene guarito dalla maledizione della sabbia. Egli può compiere sforzi sovraumani, ma poi cade in un sonno così profondo che neanche il dolore lo risveglia.

Nel settimo libero La Rivolta dei Draghi Sebastian si trasformerà in lupo a causa della magia del pianeta che voleva ricostruire l'ecosistema perduto. Nonostante Peggy Sue riesca a farlo tornare umano gli rimarrà l'animo di lupo facendolo comportare come un selvaggio. Dopo alcune vicissitudini Peggy sarà costretta a malincuore ad abbandonarlo sul pianeta.

Nel dodicesimo libro (inedito in Italia) l'Albero che non esiste Sebastian riesce infine a guarire dalla maledizione, tornando sulla terra da Peggy ritornando finalmente insieme.

Nel libro La Luce Misteriosa si scopre infine che Peggy Sue non è la vera figlia della famiglia Fairway, ma di un terrestre e di Azena: La bella fata dai capelli rossi che andò a trovare Peggy da piccola per consegnarle gli occhiali magici in grado di affrontare gli invisibili. Gli Invisibili erano consapevoli che Peggy Sue avrebbe portato la loro distruzione in futuro e cercarono di ucciderla fin da bambina. Il padre fu assassinato e Azena, a malincuore, fu costretta a separarsi da lei e a nasconderla sul pianeta terra per fare in modo che gli Invisibili non potessero trovarla cosa che, tuttavia, riuscirono a fare, ma non prima che Azena potesse imporre un incantesimo a sua figlia rendendola intoccabile a loro. Per lungo tempo Azena non si presentò alla propria figlia poiché gli invisibili continuavano a braccarla. Alla fine del libro Madre e figlia si ritrovano iniziando a conoscersi.

Romanzi del ciclo[modifica | modifica wikitesto]

Peggy Sue e gli invisibili[modifica | modifica wikitesto]

  1. Il giorno del cane blu (2002)
  2. Il sonno del demonio (2002)
  3. La farfalla degli abissi (2003)
  4. Lo zoo stregato (2004)
  5. Il castello nero (2004)
  6. La creatura del sottosuolo (2005)
  7. La rivolta dei draghi (2006)
  8. La giungla rossa (2007)
  9. La luce misteriosa (2008)

Peggy Sue e il cane blu[modifica | modifica wikitesto]

  1. Le Loup et la Fée (letteralmente Il lupo e la fata)

Dopo aver ritrovato sua madre, Peggy Sue intraprende un'altra avventura: Torna ad Ankartha, proprio nel luogo in cui è nata. Ma senza sapere che una leggenda su un cavaliere regnava in questo mondo. Il Cavaliere Erwan di Bregannog avrebbe fatto un patto con un potente mago, desiderando ottenere un'armatura magica che lo rendesse invincibile. D'altra parte, si trasformava in lupo mannaro ogni volta che indossava l'armatura in questione. Questa è la leggenda di Bregannog che Peggy Sue incontrerà, nel bene e nel male...

  1. Le Cirque maudit (letteralmente Il circo maledetto)

Inseguiti dalle fate, Peggy Sue e il cane blu hanno cercato rifugio oltre il confine e conducono una vita errante sotto il segno del pericolo. Ma come fai a sfuggire alle spie dei corvi e alle frecce viventi che vagano nel cielo alla tua ricerca? Nascondendosi in questo strano circo, forse? Un tendone in cui compiamo prodigi ma i cui artisti hanno teste morte! Un circo il cui direttore è un gorilla chiuso in una gabbia, e il ragioniere è una pantera nera! Strano, giusto? Ne saprai di più partecipando alla prossima esibizione del circo Diablo! Se ne uscirai vivo, naturalmente.

  1. L'Arbre qui n'existait pas (letteralmente L'albero che non esiste)

Allertata da Sebastian, Peggy Sue si reca nella riserva dei licantropi dove sua nonna è in pericolo. Infatti, i licantropi si sono ribellati, costringendo gli abitanti della Terra a rifugiarsi in uno strano albero, che cresce ogni minuto ... Presto i lupi mannari attaccheranno e l'unica soluzione è arrampicarsi su questo albero nero di carbone - foglie commestibili , che protegge tutti i locali. Peggy Sue si innamorerà di nuovo di Sebastian? Chi l'ha abbandonata per un lupo e divenne un capobranco?

  1. L'Homme à la tête de plomb (letteralmente L'uomo con la testa di piombo)

Una prigioniera nel labirinto dell'albero gigante, Peggy Sue deve affrontare mille incantesimi e malvagi stregoni. Chi è questo misterioso uomo dalla testa di piombo che la rintraccia per appropriarsi della mappa magica che indica la via della libertà? Non è facile sopravvivere in questo labirinto pieno di trappole, soprattutto quando l'agognata carta è viva, capricciosa e non ha intenzione di fornire le informazioni che ci si aspetta da lei.