Pay Money to My Pain

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pay Money to My Pain
Paese d'origineGiappone Giappone
GenereRock alternativo
Post-hardcore
Alternative metal
Periodo di attività musicale2005 – 2013
EtichettaVAP
Album pubblicati5
Studio4
Raccolte2
Sito ufficiale

I Pay Money to My Pain (reso graficamente spesso come Pay money To my pain e abbreviato in P.T.P.) sono stati un gruppo musicale post-hardcore/alternative metal giapponese formatosi a Tokyo nel 2005[1] e scioltosi nel 2013.

Nonostante siano giapponesi, tutte le loro canzoni sono state scritte e cantate in lingua inglese[1][2].

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

La band nacque nel 2005, dopo l'abbandono del gruppo Gun Dog da parte del cantante "K". Iniziarono a produrre canzoni per conto loro, prima di farsi notare dalla casa discografica VAP. Da lì, pubblicarono il loro primo EP Drop of INK il 6 dicembre 2006.

Alcuni mesi più tardi in California, incidono il loro primo album in studio Another Day Comes, lanciato il 12 settembre 2007. L'album include il brano Home, The Buzzer Beater e Another Day Comes incluso in Ultraseven X. Il chitarrista Jin lascia la band nell'aprile del 2008; al suo posto entra il chiarrista Pablo.

L'EP Writing in the Diary viene pubblicato il 30 luglio 2008, mentre la canzone Bury dall'album After You Wake Up viene incluso come sigla di apertura per l'anime One Outs. Un'altra canzone The Answer is Not in the TV è stata inclusa nella colonna sonora del videogioco PES 2010.

Il 9 giugno 2010 pubblicano il terzo EP Pictures ed il 26 gennaio 2011, il loro terzo album in studio Remember the Name.

Il 10 agosto 2011 si esibiscono, insieme alla band Lynch, ad un evento di beneficenza chiamato Shikiyakou-Shikui ospitato dal gruppo j-rock Dead End. Il ricavato venne donato alle vittime del terremoto di Tohoku del 2011 e dello tsunami dell'11 marzo.

La morte del cantante e lo scioglimento della band[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 dicembre 2012 la band dichiara, tramite la pagina ufficiale di Facebook, la morte del cantante K, a causa di una grave insufficienza cardiaca. Il cantante soffriva già da tempo di alcolismo e problemi di salute mentale il quale veniva spesso ricoverato. Morì all'età di 31 anni nella sua casa a Yokohama.[3] Il 20 settembre 2013 la band annuncia il nuovo album, intitolato Gene. Si tratta di un album con alcune canzoni precedentemente registrate dal cantante prima che morisse; alla collaborazione dell'album hanno partecipato anche cantanti provenienti da altre band tra cui i coldrain e Lynch. Infine a dicembre del 2013, si esibiscono nel loro ultimo concerto, dal titolo "From Here to Somewhere" prima di sciogliersi definitivamente.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

  • 2007 - Another Day Comes
  • 2009 - After You Wake Up
  • 2011 - Remember the Name
  • 2013 - Gene

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • 2012 - Breakfast
  • 2016 - Complete Box

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2006 - Drop of INK
  • 2008 - Writing in the diary
  • 2010 - Pictures

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Ultima[modifica | modifica wikitesto]

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Kei Goto (K) - voce (2005-2012)
  • Jin - chitarra (2005-2008)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b http://www.allmusic.com/artist/pay-money-to-my-pain-mn0002096899 Allmusic by John D. Buchanan
  2. ^ Exclusive interview with Pay money To my Pain, Jame-world.com. URL consultato il 22 febbraio 2013.
  3. ^ Il cantante dei Pay money To my Pain è morto, Jame-world.com. URL consultato il 22 febbraio 2013.