Pavo Urban

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pavo Urban (Dubrovnik, 1 agosto 1968Dubrovnik, 6 dicembre 1991) è stato un fotografo croato, morto durante la guerra di indipendenza croata.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pavo Urban ha iniziato a fare fotografie alle scuole superiori. Ha studiato alla Scuola Nautica di Dubrovnik ed è stato poi ammesso al dipartimento di fotografia dell'Accademia di arte drammatica dell'Università di Zagabria.[1][2]

Tuttavia, invece di iniziare a seguire le lezioni ha partecipato brevemente alla guerra di indipendenza croata come volontario, combattendo nella zona di Breno.[2]

Successivamente iniziò a fotografare l'assedio di Dubrovnik per il Dubrovacki Vjesnik, il Slobodna Dalmacija e il Ministero dell'Informazione croato, documentando i bombardamenti e le loro conseguenze. La mattina del 6 dicembre 1991 fu colpito mortalmente da un frammento di granata mentre faceva le sue ultime fotografie.[2]

Eredità[modifica | modifica wikitesto]

Parte del suo lavoro, inclusa una serie di 12 fotografie fatte appena prima di morire, fa oggi parte della collazione del Museo di Arte Moderna di Dubrovnik.[3][4] Le sue foto sono state esposte in diverse mostre.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (HR) Pavo Urban, su Hrvatska enciklopedija. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  2. ^ a b c (EN) Anja Vladisavljevic, Croatian Photographer Killed While Shooting Final Picture, su Last Despatches, Balkan Insight. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  3. ^ (EN) Collection, su Umjetnička galerija Dubrovnik. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  4. ^ (EN) The Last Shot I - Pavo Urban, su Google Arts & Culture3. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  5. ^ (HR) Pavo Urban – Posljednje slike, su FotoGard. URL consultato il 3 dicembre 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN273462180 · LCCN (ENno98091730 · WorldCat Identities (ENno98-091730