Pavana (Sambuca Pistoiese)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pavana
frazione
Pavana – Veduta
Panorama
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Pistoia-Stemma.png Pistoia
ComuneSambuca Pistoiese
Territorio
Coordinate44°07′20″N 11°00′09″E / 44.122222°N 11.0025°E44.122222; 11.0025 (Pavana)
Altitudine491 m s.l.m.
Abitanti414 (Francesco Guccini compreso)[1] (2011)
Altre informazioni
Cod. postale51020
Prefisso0573
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantipavanesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pavana
Pavana

Pàvana[2] (Pavna in dialetto bolognese montano alto, Pèvna in dialetto bolognese[3][4][5]) è una frazione del comune italiano di Sambuca Pistoiese, nella provincia di Pistoia, in Toscana.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La frazione è situata a 491 m s.l.m. ed è costituita da varie piccole località dislocate su un territorio attraversato dalla strada statale 64 Porrettana e il torrente Limentra Occidentale, che nelle vicinanze è sbarrato da una diga formando il cosiddetto bacino di Pavana. È il centro più popoloso del comune di Sambuca. Una strada che ha inizio dalla piazza centrale di Pavana conduce, superato Pian di Campo, alle località Casa Bettini, Pratopiano e Le Casette, poste intorno ad una quota di circa 850 metri.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di Santa Maria e San Frediano
  • Antico tratto della via Francesca della Sambuca: dal centro del paese è possibile immettersi direttamente nell'antico tratto, variante e scorciatoia dell'itinerario principale della via Francigena, percorrendo la parte organizzata ed attrezzata come percorso didattico e raggiungere attraverso di essa l'antico borgo medioevale della Sambuca

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

«(...) e Pàvana un ricordo lasciato fra i castagni dell'Appennino»

(Francesco Guccini, Amerigo, 1978)

La località è nota per essere legata al cantautore Francesco Guccini, che vi crebbe da bambino ed è poi tornato a vivervi.

Le canzoni di Guccini in cui Pàvana è citata o in cui è l'ambientazione, sono La ballata degli annegati, Il frate, Radici, Amerigo, Black-out, Canzone di notte n.4, Van Loon e Natale a Pavana.

Pavana è protagonista anche di due romanzi di Guccini, Cròniche Epafániche (1989) e Tralummescuro (2019).

Lingua[modifica | modifica wikitesto]

A Pavana si parla il dialetto bolognese montano alto, con marcati influssi toscani soprattutto nel lessico.

Francesco Guccini ne ha raccolto le parole in un vocabolario del dialetto locale[3].

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio della frazione di Pavana comprende varie località:

  • Ca' di Colò
  • Ca' di Gori
  • Valdibura, situata lungo la statale 64 Porrettana in direzione Bologna
  • Serravidoli
  • Fondamento
  • La Dogana, situata lungo la strada Porrettana, prende il nome dall'antica dogana qui situata

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Censimento Istat delle località abitate 2011
  2. ^ Luciano Canepari, pavana, in Il DiPI – Dizionario di pronuncia italiana, Zanichelli, 2009, ISBN 978-88-08-10511-0.
  3. ^ a b Francesco Guccini, Dizionario del dialetto di Pàvana, una comunità tra Pistoiese e Bolognese, a cura di Gruppo di studi Alta Valle del Reno “Nuèter”, Pro Loco di Pàvana, 1998.
  4. ^ Al sît in bulgnaiṡ, su bulgnais.com.
  5. ^ Al dizionèri bulgnaiṡ, su play.google.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Toscana