Paride Pascucci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paride Pascucci (Manciano, 30 settembre 1866Manciano, 1º luglio 1954) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò all'Accademia di Belle Arti di Siena, dove venne ammesso nel 1882. Pochi anni più tardi entrò nell'Alunnato Biringucci dopo aver vinto una borsa con un'opera di soggetto biblico, Adamo ed Eva cacciati dal paradiso terrestre.

Collaborò fino al 1917 con Cesare Maccari alla decorazione del Santuario di Loreto e alla realizzazione di affreschi nel Palazzo di Giustizia a Roma.

Tornato a Manciano, avviò una produzione pittorica tutta incentrata sulle misere condizioni di vita dei contadini locali.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Aa.Vv., Paride Pascucci: un pittore tra Ottocento e Novecento, Catalogo della Mostra (Grosseto, 1987), a cura di G. Marziali, Mazzotta, Milano 1987

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN95795227 · ISNI (EN0000 0000 6687 2830 · SBN IT\ICCU\CFIV\031726 · LCCN (ENnr89014597 · ULAN (EN500018591