Paola Levi-Montalcini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Paola Levi-Montalcini (Torino, 22 aprile 1909Roma, 29 settembre 2000) è stata una pittrice italiana, sorella gemella di Rita Levi-Montalcini.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Torino nel 1909, figlia ultimogenita di Adamo Levi (1867-1932) e Adele Montalcini (1879-1963) assieme alla gemella Rita (1909-2012), sorella di Gino (1902-1974) e Anna (1905-2000).

Paola Levi-Montalcini si formò a Torino alla scuola di Felice Casorati negli anni Trenta e successivamente a Parigi, presso la scuola di incisione di S.W. Hayter.[1]

Dapprima appartenente a una fase figurativa, verso il 1950 i suoi quadri si rivolgono all'astrattismo ed a una sapiente ricerca materica.

Le due sorelle nel 1992 hanno istituito la Fondazione Levi Montalcini, in memoria del loro padre, che si rivolge alla formazione e all'educazione dei giovani e al conferimento di borse di studio a giovani studentesse africane a livello universitario, per creare una classe di giovani donne che svolgano un ruolo di leadership nella vita scientifica e sociale del loro paese.

Nella monografia del 1939 così Giorgio de Chirico dà il seguente commento dei dipinti figurativi degli anni Trenta, come Ulivi, Alberi o Piccolo bosco:

« Essa costruisce la sua opera dalle fondamenta, che vuole solide e resistenti. Si può vedere questa preoccupazione di coprire lo spettacolo che rappresenta con le forme e i colori, tanto nelle figure quanto nelle nature morte e nei paesaggi.[2] »

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paola Levi-Montalcini in Treccani, treccani.it.
  2. ^ Ernst Gombrich - Dizionario della Pittura e dei Pittori - Einaudi Editore (1997)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN224670730 · LCCN: (ENn81088975 · SBN: IT\ICCU\VEAV\019835 · ISNI: (EN0000 0000 6634 1618 · GND: (DE119142384 · BNF: (FRcb14609345q (data) · ULAN: (EN500341213