Pandione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pandione
Nome orig.Πανδίων
SessoMaschio
ProfessioneRe di Atene

Pandione (in greco antico: Πανδίων, Pandíon) è un personaggio della mitologia greca, quinto mitologico re di Atene e figlio di Erittonio e di Prassitea[1].

Dal matrimonio con Zeusippe (sorella di sua madre Prassitea), ebbe i figli Procne, Filomela, Bute ed Eretteo[2].

Gli fu dedicato un recinto sacro sull'Acropoli di Atene, il santuario di Pandion.

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Combatté una guerra contro Labdaco il re di Tebe e durante questa guerra accorse in suo aiuto Tereo, re di Tracia, a cui Pandione diede in sposa la figlia Procne[3].

Pandione ebbe un nipote da sua figlia Filomela che diventerà l'ottavo mitologico re di Atene: Pandione II.

Alla sua morte fu succeduto da Eretteo (il sesto re di Atene).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Pseudo-Apollodoro, Biblioteca, su Theoi.com, libro III, 14, 18.
  2. ^ (EN) Pseudo-Apollodoro, Biblioteca, su Theoi.com, libro III, 14, 18.
  3. ^ (EN) Pseudo-Apollodoro, Biblioteca, su Theoi.com, libro III, 14, 8.
Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca