Pandione II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pandione
Nome orig. Πανδίων
Sesso Maschio
Luogo di nascita Atene
Professione Re di Atene

Pandione (in greco antico Πανδίων) è un personaggio della mitologia greca, re mitologico di Atene, figlio di Cecrope II, sposò Pylia figlia del re di Megara Phylas[1].

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Adottò quattro figli Lico, Egeo, Niso e Pallante ed ebbe due figli suoi, il maschio Oineo ed una femmina che fu data in sposa a Scirone[2][3].
Egeo fu il suo erede al trono che fu il padre di Teseo.

La sua tomba fu eretta nel territorio di Megara, vicino alla roccia di Atena Aethyia, sulla costa vicino al mare[4]. Una sua statua faceva parte dell'Acropoli come le altre degli eroi eponimici[5].

Alcuni studiosi ritengono che Pandione II più di altri re mitologici fu una figura inventata allo scopo di colmare un'importante lacuna cronologica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Re di Atene Successore
Cecrope II 1307-1282 Egeo
Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca