Palazzo Beneventano della Corte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzo Beneventano della Corte
Ubicazione
StatoItalia Italia
RegioneSicilia Sicilia
LocalitàCatania
IndirizzoCorso Sicilia, 11
Coordinate37°30′29.1″N 15°05′11.2″E / 37.508083°N 15.086444°E37.508083; 15.086444Coordinate: 37°30′29.1″N 15°05′11.2″E / 37.508083°N 15.086444°E37.508083; 15.086444
Informazioni
CondizioniIn uso
Inaugurazione1870
Realizzazione
ArchitettoMariano Falcini
IngegnereGiuseppe Lanzerotti
Proprietario storicoGiuseppe Luigi Beneventano
Banco di Sicilia

Il Palazzo Beneventano della Corte a Catania sorge in piazza Stesicoro all'angolo tra Corso Sicilia e Via San Gaetano alla Grotta. Fu edificato tra gli anni settanta e ottanta dell'Ottocento in uno stile che si ispira all'Eclettismo per il barone Giuseppe Luigi Beneventano sotto la direzione dell'ingegnere Giuseppe Lanzerotti e su progetto dell'architetto fiorentino Mariano Falcini.[1]

Il palazzo fu uno dei pochissimi ad essere salvato dalla demolizione del circostante quartiere di San Berillo negli anni cinquanta quando fu acquistato dal Banco di Sicilia. Nel 1983 fu venduto all'asta e ripassò in mano a privati.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Alessandro Abate: Un pittore a Catania tra Otto e Novecento, Biblioteca della Provincia Regionale di Catania, pp.131-132

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]