Oxymetholone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ossimetolone
Oxymetholone.svg
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC21H32O3
Numero CAS434-07-1
Numero EINECS207-098-6
PubChem5281034
DrugBankDB06412
SMILES
CC12CCC3C(C1CCC2(C)O)CCC4C3(CC(=CO)C(=O)C4)C
Indicazioni di sicurezza

Ossimetolone (scritto anche Oxymetholone o Oximetolone), venduto con il nome di Anadrol e Anapolon, è un farmaco androgeno e steroideo anabolizzante (AAS) che viene utilizzato principalmente nel trattamento dell'anemia. Viene usato anche per trattare l'osteoporosi, la sindrome da deperimento HIV/AIDS e per promuovere l'aumento di peso e la crescita muscolare in determinate situazioni. È assunto per via orale.

Gli effetti collaterali dell'oxymetholone includono i sintomi della mascolinizzazione come l'acne, aumento della dei peli corporei, cambiamenti del tono della voce e aumento del desiderio sessuale. Può anche causare danni al fegato.[1][2] Il farmaco è un androgeno sintetico e uno steroide anabolizzante e quindi è un agonista del recettore degli androgeni (AR), il bersaglio biologico degli androgeni come il testosterone e il diidrotestosterone (DHT).[3] Ha forti effetti anabolizzanti e deboli effetti androgenici.

Oxymetholone fu descritto per la prima volta nel 1959 e introdotto per uso medico nel 1961.[4] Viene usato principalmente negli Stati Uniti.[5] Oltre al suo uso medico, è usato per migliorare il fisico e le prestazioni sportive. Il farmaco è una sostanza controllata in molti paesi e quindi l'uso non medico è generalmente considerato illegale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) William Llewellyn, Anabolics, Molecular Nutrition Llc, 2011, ISBN 9780982828014. URL consultato il 22 marzo 2018.
  2. ^ clinicaltherapeutics.com, http://www.clinicaltherapeutics.com/article/S0149-2918(01)80070-9/pdf.
  3. ^ A T Kicman, Pharmacology of anabolic steroids, in British Journal of Pharmacology, vol. 154, nº 3, 2008-06, pp. 502–521, DOI:10.1038/bjp.2008.165. URL consultato il 22 marzo 2018.
  4. ^ John A. Zderic, Humberto Carpio e H. J. Ringold, Steroids. CVI.1 Synthesis of 7β-Methyl Hormone Analogs, in Journal of the American Chemical Society, vol. 81, nº 2, 1º gennaio 1959, pp. 432–436, DOI:10.1021/ja01511a041. URL consultato il 22 marzo 2018.
  5. ^ (EN) Oxymetholone - Drugs.com, in Drugs.com. URL consultato il 22 marzo 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]