Ortofon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ortofon
Logo
StatoDanimarca Danimarca
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione1918 a Copenaghen
Fondata daAxel Petersen
Arnold Poulsen
Sede principaleLolland
SettoreElettronica
ProdottiTestine fonografiche
Sito web

Ortofon è una compagnia danese di prodotti audio di alta fedeltà. Nota soprattutto per le sue testine magnetiche per giradischi, con l'avvento della tecnologia CD è passata dalla produzione di massa al mercato di nicchia, dove è tuttora attiva con circa 500 000 pezzi venduti all'anno[1].

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il nucleo di quella che è l'attuale compagnia nacque il 9 ottobre 1918 a Copenaghen con il nome di Electrical Phono Film Company per iniziativa di Axel Petersen e Arnold Poulsen[2], intenzionati a realizzare un sistema di sincronizzazione audio cinematografico; cinque anni più tardi, nel 1923, fu proiettato a Copenaghen il primo film sonoro[2].

La compagnia, nel corso degli anni, si dedicò allo sviluppo di microfoni, compressori dinamici, oscillografi e apparecchiature audio varie, e nel 1946 cambiò nome in Fonofilm Industrie[2].

Una testina Ortofon

Sempre nel 1946 sviluppò la sua prima testina monofonica, per giradischi[3]; nel 1948 commercializzò invece la prima testina a bobina mobile[2]; all'avvento della stereofonia, nel dopoguerra, si costituì la divisione chiamata Ortofon, costruita sui termini greci όρθος (όrthos), "corretto", e φωνή (foné), "suono", e iniziò la produzione di testine stereo[3].

Nel corso degli anni la sua produzione andò via via specializzandosi proprio nella tecnologia dei fonorivelatori: bracci e testine magnetiche entrarono nel mercato di massa negli anni settanta e ottanta[1].

Con la graduale adozione della tecnologia CD e il progressivo abbandono dei dischi in vinile da parte del mercato di massa, il volume di vendite della Ortofon si ridusse drasticamente[1]; la compagnia iniziò a diversificare le linee di prodotto, realizzando cavi audio in argento puro per favorire la miglior conduzione di segnale[2] e orientandosi al mercato dei Disc jockey con la produzione di accessori specificatamente pensati per la tecnica scratch[2].

A circa 50 anni di distanza dal brevetto della testina a bobina mobile, Ortofon produce tuttora rilevatori audio con tale tecnologia[4]; a uso del mercato DJ la compagnia produce anche cuffie stereofoniche e altri materiali.

Prodotti (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Testine magnetiche[modifica | modifica wikitesto]

Nome Anno Principio Profilo dello stilo Descrizione
"SPU"-Serie[5]

[6]

dal 1959 MC sferico (R 18 µm)
ellittico (r/R 8/18 µm) u.a.
professionale, diversi supporti
"M-15"[5] 1969 MM sferico prima magnetica Ortofon
"Concorde"-Serie[5] 1979/1984 MC/MM sferico (R 18 µm)
ellittico (r/R 13/25 µm)
con ampli integrato per montaggio diretto su braccio, per impieghi dj; Modelli: "Arkiv", "Broadcast", "Digitrack", "DJ", "Electro", "Gold", "Kentaro", "Nightclub", "Pro", "Q.Bert", "Scratch", "Serato"
"OM"-Serie[5] dal 1981 MM ellittico (r/R 8/18 µm)
"Fine Line" (r/R 8/40 µm)
"FG 70" (r/R 7/70 µm)
per bracci molto leggeri
"MC 70 Anniversary"[7] 1988 MC "Replicant 80" (r/R 5/8 µm) edizione limitata per il 70º anniversario
"SPU Meister"[7] 1992 MC ellittico (r/R 8/18 µm) SPU-Version 50º anniversario di Robert Gudmandsen
"MC 7500"[7] 1993 MC "Orto-Line" (r/R 4,5/100 µm) edizione limitata 75º anniversario
"MC Rohmann"[7] 1995 MC "Orto-Line" (r/R 4,5/100 µm) per il direttore d'azienda Erik Rohmann
"MC Jubilee"[7] 1998 MC "Shibata" (r/R 6/50 µm) edizione limitata 80º anniversario
"SPU Royal N"[5][8] 1998 MC "Replicant 100" (r/R 5/100 µm) SPU-Version senza custodia
"Kontrapunkt b"[7] 2000 MC "FG 80" (r/R 5/80 µm) edizione limitata 250º anniversario della morte di Johann Sebastian Bach, stilo in Rubino
"SPU 85"[7] 2003 MC ellittico (r/R 8/18 µm) edizione in 500 pezzi per l'80º anniversario; custodia in legno di faggio giapponese, con laccatura Urushi
"Vinyl Master"-Serie[7] 2004 MM ellittico (r/R 8/18 µm)
"Fine Line" (r/R 8/40 µm)
"FG 70" (r/R 5/70 µm)
per il mercato tedesco, come la "500 Mk II"
"2M"-Serie[8] 2007 MM ellittico (r/R 8/18 µm)
"Fine Line" (r/R 8/40 µm)
"Shibata" (r/R 6/50 µm)
"SPU 90th Anniversary"[7] 2008 MC ellittico (r/R 8/18 µm) edizione di 500 pezzi per il 90º anniversario
"Windfeld"[8] 2008 MC "Replicant 100" (r/R 5/100 µm) Per Windfeld
"Cadenza"-Serie[8] 2009 MC "Fine Line" (r/R 8/40 µm)
"FG 70" (r/R 6/70 µm)
"Replicant 100" (r/R 5/100 µm)
"Shibata" (r/R 6/50 µm)
"Jubilee" e "Kontrapunkt"
"A90"[7] 2010 MC "Replicant 100" (r/R 5/100 µm) edizione limitata 90º anniversario, stilo in boro
"Xpression"[8] 2011 MC "Replicant 100" (r/R 5/100 µm) sistema integrato per il montaggio diretto su braccio, stilo in boro
"MC Anna"[8] 2012 MC "Replicant 100" (r/R 5/100 µm) Anna Jurjewna Netrebko, stilo in boro, custodia in titanio

Bracci[modifica | modifica wikitesto]

  • "AS-212S" (9")
  • "AS-309S" (12")
  • "RS-212D" (9")
  • "RS-309D" (12")

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Marketing award to the watchdog, in Copenhagen Business School, 26 febbraio 2009. URL consultato il 4-6-2010.
  2. ^ a b c d e f (EN) Ortofon: A Brief History, su ortofon.dk. URL consultato il 4-6-2010.
  3. ^ a b (EN) Those Were the Days..., su soundfountain.com. URL consultato il 4-6-2010.
  4. ^ (EN) Art Dudley, Listening #76, in Stereophile, 1º aprile 2009. URL consultato il 4-6-2010.
  5. ^ a b c d e A brief history of Ortofon, Ortofon. (archiviato dall'url originale il 27 luglio 2011).
  6. ^ Ortofon, Cartridges - Ortofon DJ - Vinyl Preservation Academy, su ortofon-dj.com. URL consultato il 19 luglio 2011.
  7. ^ a b c d e f g h i j Ortofon, Ortofon historical products, su ortofon.com. URL consultato il 19 luglio 2011.
  8. ^ a b c d e f Ortofon, Cartridge Selector, su ortofon.com. URL consultato il 19 luglio 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]