Ornizione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ornizione
Lingua orig.Ὀρνυτίων
SessoMaschio

Ornizione (in greco Ὀρνυτίων) nella mitologia greca era uno dei figli di Sisifo[1] e della pleiade Merope. Era chiamato anche Ornito ma da non confondere con gli omonimi guerrieri.[2]

Il mito[modifica | modifica wikitesto]

Il suo nome significa "uccello della luna"[3] o "uccellino".[4] La derivazione del nome ai volatili la si deve al fatto che vi era un credo diffuso riguardante gli uccelli nella vecchia Daulide (in seguito chiamata Focide).[5]

Si racconta di lui come padre di Foco, anche se in realtà era stato Poseidone a ingravidare la compagna, fu lui a dare il proprio nome alla Focide.[6] Fu capostipite della linea Toante-Foco e Dorida-Iantida, fu re di Corinto dove suo orgoglio era una mandria di bestiame che pascolava sull'istmo.[7] Lottò a lungo per conquistare la Dafnia appoggiato dai locresi d'Oponte.[8] Gli succedette al trono il secondo figlio, Toante[9].

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Moderna[modifica | modifica wikitesto]

  • Luisa Biondetti, Dizionario di mitologia classica, Milano, Baldini&Castoldi, 1999, ISBN 88-8089-725-X.
  • Kerényi Károly, Gli dei e gli eroi della Grecia , Il Saggiatore 2002
  • Marinella Corsano, Glaukos: miti greci di personaggi omonimi, Roma, ed. Ateneo, 1992

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Traduzione delle fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Pausania il Periegeta La Grecia. (Volgarizzamento) Traduzione, note ed illustr. di S. Ciampi. 1826 Originale disponibile presso la Oxford University
  • Pausania, Viaggio in Grecia Libro secondo: Corinzia e Argolide terza edizione, Milano, BUR, 2001, ISBN 88-17-16858-0. Traduzione di Salvatore Rizzo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gli altri figli di Sisifo erano Glauco il fratello maggiore, Tersandro e Almo. Pausania, Viaggio in Grecia Libro secondo: Corinzia e Argolide terza edizione, Milano, BUR, 2001, p. 109, ISBN 88-17-16858-0. Traduzione di Salvatore Rizzo
  2. ^ Con tale norme si ritrovano anche un guerriero troiano ed uno di Cizico. Anna Ferrari, Dizionario di mitologia, Litopres, UTET, 2006, p. 526, ISBN 88-02-07481-X.
  3. ^ Angela Cerinotti, Miti greci e di roma antica, Prato, Giunti, 2005, p. 419, ISBN 88-09-04194-1.
  4. ^ Anna Maria Carassiti, Dizionario di mitologia classica, Roma, Newton, 2005, p. 223, ISBN 88-8289-539-4.
  5. ^ Robert Graves nota la similitudine ricordando anche Suto un re tardo del luogo il cui nome significa passero. Robert Graves, I miti greci, Milano, Longanesi, p. 150, ISBN 88-304-0923-5.
  6. ^ Estese la Focide a tutta la regione mentre in precedenza era chiamata in tal modo solo una piccola parte. Pausania, PeriegesisII,29,3 e Luisa Biondetti, Dizionario di mitologia classica, Milano, Baldini&Castoldi, 1999, p. 517, ISBN 88-8089-725-X.
  7. ^ Robert Graves, I miti greci, Milano, Longanesi, p. 194, ISBN 88-304-0923-5.
  8. ^ Pierre Grimal, Enciclopedia della mitologia 2ª edizione, Brescia, Garzanti, 2005, p. 466, ISBN 88-11-50482-1. Traduzione di Pier Antonio Borgheggiani
  9. ^ Pausania, Periegesis, II,4,3
Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca