Origo gentis Langobardorum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Origo Gentis Langobardorum
Origo gentis Langobardorum.jpg
Origo gentis Langobardorum, manoscritto del X secolo (Berlino)
Autore ignoto
1ª ed. originale VII secolo
Genere Saggio
Lingua originale latino
Origo gentis Langobardorum, manoscritto dell'XI secolo (Salerno)

L'Origo Gentis Langobardorum è un breve testo del VII secolo che tramanda la storia dei Longobardi, dalla loro leggendaria origine fino al secondo regno di Pertarito (o Bertarido, 672-688). Esso è contenuto in tre manoscritti, riportanti le cosiddette Leges Langobardorum e conservati a:

La leggenda è riassunta anche nella Historia Langobardorum di Paolo Diacono, che la qualifica come "fiaba ridicola".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Georg Waitz, MGH SS rerum Langobardicarum, Hannover 1878, 1-6
  • Claudio Azzara e Stefano Gasparri, Le leggi dei Longobardi, Storia memoria e diritto di un popolo germanico, Milano 1992, 2-7
  • Annalisa Bracciotti, Biblioteca di cultura romanobarbarica 2, Roma 1998, 105-119.
  • Elisa Vergerio, Un possibile testimone dell'Origo Gentis Langobardorum alla Biblioteca Capitolare di Vercelli, in "Bollettino Storico Vercellese", 68 (2007), fasc. 1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN177786927 · LCCN: (ENn00042105 · GND: (DE4615482-6 · BNF: (FRcb14463184h (data)