Orchestra Invisibile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Orchestra Invisibile
OI Live in Tortona.jpg
Fotografia dell'Orchestra Invisibile in concerto a Tortona
Paese d'origineItalia Italia
GenereJazz
Periodo di attività musicale2005 – in attività
EtichettaEtichette Invisibili
Album pubblicati4
Studio2
Live2
Sito ufficiale

L’Orchestra Invisibile è un gruppo musicale italiano fondato a Cascina Rossago (PV) nel 2005, nel contesto della prima farm community italiana pensata appositamente per le possibilità e le esigenze delle persone con autismo[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo originale, costituito dai primi residenti di Cascina Rossago e da alcuni studenti, specializzandi e docenti dell'Università di Pavia, si è arricchito nel corso del tempo fino a comprendere attualmente 25 componenti, 12 dei quali sono affetti da autismo. L'orchestra annovera 14 percussionisti, 5 saxofonisti, 3 trombettisti, 3 trombonisti, un suonatore di basso-tuba e uno di contrabbasso, insieme a diversi pianisti. Il vocabolo ‘invisibile' si riferisce ad una caratteristica fondante del gruppo: quella di contenere la ‘visibilità' dei musicisti, nel timore che la presenza di un pubblico, anche conosciuto, possa turbare la serenità di alcuni elementi dell'Orchestra. Nonostante ciò, l'Orchestra Invisibile ha partecipato ad alcune manifestazioni pubbliche e tenuto concerti in teatri, tra i quali Torino, Pavia, Tortona, Como[2], Viterbo e Vicenza. Tuttora, gli scambi comunicativi all'interno dell'orchestra avvengono prevalentemente sul piano non verbale, suonando assieme. Dopo avere sperimentato diversi generi musicali, il repertorio dell'Orchestra Invisibile si è orientato verso il jazz mainstream. L'esperienza maturata ha infatti mostrato come questo genere musicale consenta un buon compromesso fra la costanza e la coerenza delle strutture armoniche e il cambiamento, apportato dall'improvvisazione e dallo spirito di esplorazione e libertà, caratteristici del jazz. Il risultato, come è possibile apprezzare nelle tracce del primo album Orchestra Invisibile, live 2012, pubblicato dall'etichetta indipendente Etichette Invisibili è quello di un gruppo stonato e scoordinato inizialmente, che gradualmente si sincronizza ed armonizza, raggiungendo verso il finale una piacevole sensazione di insieme. Il gruppo suona regolarmente il venerdì pomeriggio, a Cascina Rossago. È possibile assistere alle prove dell'orchestra, tuttavia, solo a condizione di parteciparvi attivamente, suonando. Questo aspetto ha favorito, negli anni, la collaborazione con noti musicisti, come Ellade Bandini[3] (batterista di Paolo Conte, Fabrizio De André, Francesco Guccini, Mina e molti altri), Jorge Alberto Guerrero e Claudio Perelli. Altra caratteristica cruciale dell'Orchestra è la sua disposizione circolare, sia nelle prove che in pubblico, alternando strumenti melodici e ritmici, in coerenza con la “stessità” (sameness) rispetto alle prove settimanali, anche sul palco. Questa disposizione ha l'intento di favorire la comunicazione all'interno del gruppo, facilitando il contatto visivo reciproco. Dal talento compositivo di una componente del gruppo, Simona Concaro, e grazie alla collaborazione della concertista internazionale Hanna Shybayeva, è nato il disco Playing with Autism 1.0 (Etichette Invisibili, INVI1301) e il libro Playing with Autism 1.1 - Encountering Simona Concaro by Her Music (PUP 2014). Le esecuzioni di Simona Concaro sono state recentemente registrate in studio ed incise come Playing with Autism 2.0 (Etichette Invisibili, INVI1401). Nel 2015 è stato pubblicato il libro fotografico Orchestra Invisibile (Jaca Book 2015). Nel corso della presentazione al Salone del Libro di Torino il Maestro Gaetano Liguori ha dedicato un concerto all'Orchestra Invisibile. In occasione del decennale di attività si sono svolti due concerti che hanno visto protagonista l'Orchestra sul palcoscenico del Teatro Municipale di Casale Monferrato e dell'Auditorium dell'Istituto Vittadini di Pavia. Quest'ultimo concerto si è svolto in collaborazione con l'associazione Ghislierimusica. Inoltre, le Edizioni Cardano di Pavia hanno pubblicato Ritratti Invisibili, omaggio ai percussionisti dell'orchestra. Nel 2016 l'Orchestra Invisibile ha partecipato al Festival Caffeina a Viterbo, ottenendo il favore di pubblico e critica[4] vincendo la scommessa della prima vera trasferta del gruppo. Nel 2017 i musicisti si sono esibiti nell'ambito del World Autism Awareness Day[5] presso l'auditorium Tiziano Zalli della Banca Popolare di Lodi, progettato da Renzo Piano. Le esibizioni sono state registrate e pubblicate in Orchestra Invisibile Live 2017 (Etichette Invisibili, INVI1701) insieme ad una videoclip sull'Orchestra Invisibile realizzato da Giorgia Soi con il contributo di Rossana De Michele. Il concerto dell'Orchestra Invisibile ha concluso la seconda edizione del Festival Gli stati della Mente, Vicenza 2018 [1].

Componenti attivi[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianfranco Ciavarella, Stefano Damiani, Mariacristina Migliardi, Claudio Perelli, su claudioperelli.com.: sax
  • Enrico Pozzato, Umberto Provenzani, Walter Vitullo: tromba
  • Cecilia Guiot: corno
  • Laura Fusar-Poli, Pierluigi Politi, Matteo Rocchetti: trombone
  • Alice Mandrini: chitarra
  • Simona Concaro, Walter Bernardi: pianoforte
  • Marco Vercesi: basso elettrico
  • Salvatore Alberghina, Annalisa Aquilano, Ellade Bandini, su elladebandini.com., Giovanni Barale, Marcos Beretta, Federico Campi, Dario Caporaso, Federico Carini, Erminia Casciaro, Claudia Castiglioni, Simona Concaro, Elena Croci, Elisa Guarrera, Alice Mandrini, Cristiano Ravasini, Francesca Spagnuolo, Paolo Rovelli, Andrea Tomaselli, Tiziano Vaghi, Igor Vecchi: percussioni

Hanno suonato con l'Orchestra Invisibile[modifica | modifica wikitesto]

  • Roberto Aglieri
  • Alessio Alogna
  • Noemi Ancona
  • Bernardo Aroztegui
  • Giuliana Bagnasco
  • David Ruben Barbaglia
  • Andrea Bassi
  • Maria Besozzi
  • Giulia Bianchi
  • Ilaria Bonoldi
  • Anna Maria Bordin
  • Marianna Boso
  • Davide Broglia
  • Marcella Cambianica
  • Antonella Caputo
  • Vincenzo Caracciolo
  • Walter Casali
  • Alessandra Comai
  • Massimiliano Confalonieri
  • Marta Crippa
  • Silvia Cucchi
  • Mariarosa D'Amico
  • Davide Donatellis
  • Elodie Favre
  • Andrea Ferrario
  • Fulvio Ferraris
  • Manuela Filippa
  • Giulia Gaggero
  • Corrado Garbazza
  • Lorenzo Giapparize
  • Leonardo Graffeo
  • Jorge Alberto Guerrero, su paolaerdas.it.
  • Ike Hasbani
  • Amy Loan
  • Filippo Mampreso soundcloud.com, https://soundcloud.com/filippomampreso.
  • Lara Mancini
  • Giovanni Marchese
  • Mara Marini
  • Alessandro Minutillo
  • Alessia Mori
  • Elisabetta Napoli
  • Gabriele Naretto
  • Elena Nobile
  • Lucrezia Oliver
  • Filippo Perelli
  • Marianna Pinto
  • Francesca Podavini
  • Viviana Ponta
  • Enrico Pozzo
  • Adriano Primadei
  • Alessandra Ramati
  • Andrea Randon
  • Livio Ravetta
  • Elena Rho
  • Veronica Riva
  • Cristian Rossotti
  • Chiara Salvottini
  • Marco Sannella
  • Simona Schiatti
  • Hanna Shybayeva, su hannashybayeva.com.
  • Cecilia Spallarossa
  • Sara Targa
  • Luigi Tomaselli
  • Tobia Veglia
  • Anne-Marie Wille, su istitutodipsicomotricita.com.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Politi P, Emanuele E, Grassi M, Invisible Orchestra Project., Development of the "Playing-in-Touch" (PiT) questionnaire: a measure of musical intouchness in people with low-functioning autism., in Neuro Endocrinology Letters., vol. 33, 2011, pp. 552-558.
  2. ^ Concerto dell’Orchestra Invisibile, in La Provincia Pavese, 10 maggio 2013.
  3. ^ Ellade Bandini e l’Orchestra Invisibile – Face To Face, in Drumset Mag. N°22, 22 marzo 2014, pp. 38-40.
  4. ^ Orchestra Invisibile, quando la musica cura l'anima.
  5. ^ Gaia Curci, A Lodi suona l’Orchestra invisibile, la musica aiuta gli autistici a integrarsi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierluigi Politi; Hanna Shybayeva, Playing with Autism 1.1 - Encountering Simona Concaro by Her Music, Pavia, Pavia University Press, 2014, ISBN 978-88-96764-96-1.
  • Ellade Bandini; Pierluigi Politi; Carlo Sini, Orchestra Invisibile - Fotografie di Enrico Pozzato, Milano, Jaca Book, 2015, ISBN 978-88-16-60501-5.
  • Enrico Pozzato; Pierluigi Politi, Ritratti Invisibili, Pavia, Edizioni Cardano, 2015, ISBN 978-88-88936-53-6.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica