Olive Kitteridge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la miniserie televisiva basata sul romanzo, vedi Olive Kitteridge (miniserie televisiva).
Olive Kitteridge
Titolo originale Olive Kitteridge
Autore Elizabeth Strout
1ª ed. originale 2008
Genere racconti
Lingua originale inglese

Olive Kitteridge è una raccolta di racconti, strutturata in forma di romanzo, della scrittrice statunitense Elizabeth Strout, pubblicata negli Stati Uniti nel 2008 e in Italia nel 2009.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La vicenda si svolge per lo più nell'immaginaria cittadina di Crosby, nel Maine, dove vive Olive, ex insegnante di scuola e moglie del farmacista.

I tredici racconti rappresentano momenti temporali anche lontani tra loro, incentrandosi sia sulla famiglia di Olive (il marito Henry e il figlio Cristopher) che su altri personaggi della piccola comunità, con la particolarità che in ogni racconto è comunque presente o citata la protagonista.

Il filo conduttore dei racconti - che per la continuità narrativa si presentano con la forma di "romanzo per racconti" - è un diffuso dolore per i deludenti rapporti umani o famigliari, per il tradimento consumato o desiderato, per l'avanzare dell'età e per la paura della morte.

Olive, con il suo sguardo disincantato e cinico ma non meno sofferto, rappresenta alla fine un punto di riferimento per la sua comunità.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Olive Kitteridge ha vinto il Premio Pulitzer per la narrativa nel 2009 ed è stato finalista nel 2008 al National Book Critics Circle Award.

Il libro è stato inserito da Alessandro Baricco tra le cinquanta migliori letture degli ultimi dieci anni nella sua rubrica "Una certa idea di mondo" su Repubblica.

Adattamento televisivo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014 il canale via cavo HBO ha prodotto Olive Kitteridge, una miniserie televisiva in quattro parti con protagonista l'attrice Frances McDormand.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Elizabeth Strout, Olive Kitteridge, traduzione di Silvia Castoldi, Fazi, 2009, ISBN 978-88-6411-033-2.

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura