Nuovo Aeroporto di Istanbul

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nuovo Aeroporto di Istanbul
(TR) İstanbul Havalimanı
İGA Havalimanı İşletmesi A.Ş. logo.svg
2017 1030 Istanboel int 3JPG.jpg
Vista aerea dell'aeroporto
Codice IATAIST
Codice ICAOLTFM
Nome commercialeIstanbul New Airport
Descrizione
TipoCivile
ProprietarioDHMİ
GestoreIGA (Istanbul Grand Airport) Havalimanı İşletmesi
StatoTurchia Turchia
RegioneRegione di Marmara
CittàIstanbul
PosizioneArnavutköy
HubTurkish Airlines (futuro)
Costruzione2018
Altitudine99 m s.l.m.
Coordinate41°16′31″N 28°45′07″E / 41.275278°N 28.751944°E41.275278; 28.751944Coordinate: 41°16′31″N 28°45′07″E / 41.275278°N 28.751944°E41.275278; 28.751944
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Turchia
LTFM
LTFM
Sito web
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
16L/34R3750 mAsfalto
16R/34L3750 mAsfalto
17L/35R4100 mAsfalto
17R/35L4100 mAsfalto
Distanza dell'aeroporto dal Centro Città

Il Nuovo Aeroporto di Istanbul (IATA: ISTICAO: LTFM)[1][2] (in turco: İstanbul Yeni Havalimanı) è un aeroporto internazionale che serve la città di Istanbul, in Turchia, destinato a sostituire progressivamente a partire dal 28 ottobre 2018 l'Aeroporto Atatürk. Dal 6 Aprile 2019 il codice aeroportuale IATA "IST" è stato trasferito al nuovo aeroporto, scambiando il codice provvisorio "ISL" con l'aeroporto Atatürk.

L'aeroporto è stato inaugurato il 29 ottobre 2018,[3][4] data in cui la compagnia aerea Turkish Airlines ha iniziato voli di linea verso l'Aeroporto di Baku-Heydar Aliyev in Azerbaigian, l'Aeroporto Ercan a Cipro del Nord e gli aeroporti di Adalia, Ankara e Smirne in Turchia.

A partire dal 6 aprile 2019, i voli della Turkish Airlines sono stati spostati nel nuovo aeroporto, mentre quelli delle altre compagnie sono rimasti nell'Aeroporto di Istanbul-Atatürk. [5] Progressivamente è previsto il trasferimento dei voli di linea di tutte le compagnie aeree e la chiusura al traffico commerciale dell'Aeroporto Atatürk, il quale rimarrà attivo solo per merci, manutenzione / tecnica, aviazione generale, taxi aereo, voli aziendali e aerei statali e diplomatici.[6]

Posizione[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto è situato lungo la costa del Mar Nero, a sudest del Lago di Durusu; amministrativamente si trova nel distretto di Arnavutköy, nella parte europea di Istanbul.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto è stato progettato come il più grande aeroporto del mondo[7] [8] con una pianificazione di 150 milioni di passeggeri annui, ulteriormente ampliabile per gestirne 200 milioni per anno.[9][10] Si tratta del terzo aeroporto internazionale di Istanbul dopo l'Aeroporto Atatürk (che successivamente al 6 aprile 2019 verrà chiuso;[11] e l'Aeroporto Sabiha Gökçen.

L'aeroporto è stato inaugurato il 29 ottobre 2018. È stato riferito che il primo atterraggio di prova nell'aeroporto si sarebbe svolto il 26 febbraio 2018; tuttavia il primo sbarco ebbe luogo il 20 giugno 2018. Il collaudo dei sistemi di navigazione e elettronici con l'aereo DHMİ iniziò il 15 maggio 2018.[12]

L'aeroporto, costruito da cinque compagnie turche, ha una estensione di 77 milioni di metri quadri (53 mila solamente per il duty free che risulta così il più grande del mondo), ha 42 chilometri di nastri bagagli, un parcheggio per 25 mila veicoli, 112 gate, 9 mila telecamere di sorveglianza ed è il frutto di un investimento complessivo di 10,2 miliardi di euro; il governo turco si aspetta incassi per 22,1 miliardi di euro nei primi dieci anni di gestione. Secondo una stima effettuata da un quotidiano turco, nel corso della sua costruzione sono morti 400 operai [13].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ [2]
  3. ^ (TR) Kokpit.aero’nun dediği çıktı: İstanbul Yeni Havalimanı için taşınma tarihi açıklandı, su www.kokpit.aero, 5 ottobre 2018. URL consultato il 6 ottobre 2018.
  4. ^ (EN) New Istanbul airport to only open fully at end of year: paper, in Reuters, 13 ottobre 2018. URL consultato il 15 ottobre 2018.
  5. ^ (EN) Turkish Airlines is switching to a new Istanbul airport – all in 45 hours, in The Guardian, 6 aprile 2019. URL consultato il 7 aprile 2019.
  6. ^ (EN) Atatürk airport to serve for repairs, cargo after Istanbul's 3rd airport opens, su www.dailysabah.com. URL consultato il 7 aprile 2019.
  7. ^ [3]
  8. ^ Inaugurato a nord di Istanbul il più grande aeroporto del mondo
  9. ^ [4]
  10. ^ [5]
  11. ^ [6]
  12. ^ Copia archiviata, su trthaber.com. URL consultato il 1º luglio 2018 (archiviato il 1º luglio 2018).
  13. ^ La Stampa 29 ottobre 2018, https://www.lastampa.it/2018/10/29/esteri/apre-laeroporto-pi-grande-del-mondo-lavoratori-sono-morti-nel-cantiere-GVhjpDxTiUvPUtpoTOm3FP/pagina.html

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]